San Vendemiano, dichiarata fallita la Dottor Group, leader dal 1979 nei restauri e nelle grandi opere edilizie

Un colpo basso per l’economia della Sinistra Piave: il tribunale di Treviso, giudice Clarice Di Tullio venerdì 15 ottobre ha dichiarato il fallimento della Dottor Group Spa, azienda che era leader nel settore dei restauri e delle costruzioni edili, con sede a San Vendemiano.

L’azienda, una ottantina di dipendenti altamente professionalizzati negli anni migliori, era in concordato dal 2015 e sperava di poter recuperare ancora risorse ma la crisi creata dalla pandemia ha evidentemente dato il colpo di grazia.

Il curatore fallimentare sarà ora il commercialista Lorenzo Boer, già commissario giudiziale del concordato.

Alcuni progetti e cantieri, come la ex Galvani di Vittorio Veneto e la riqualificazione lungo il Meschio, non hanno avuto seguito e la crisi ha fatto il resto.

Fondata nel 1979 dai fratelli Pietro e Roberto Dottor, l'azienda aveva avuto dal tribunale l’omologazione del concordato in continuità per la ristrutturazione di un passivo di circa 30 milioni di euro.

Il tutto era finalizzato alla salvaguardia del valore d’impresa e del suo know-how, oltre a dei livelli occupazionali che attualmente interessano una ventina di lavoratori, con occhio di riguardo anche ai creditori.

Un duro colpo per tutto il comparto edilizio poiché nel corso di quasi quarant’anni di attività la Dottor Group era divenuta impresa leader nel restauro di immobili storici tutelati: si possono ricordare tra gli altri anche la Punta della Dogana e Palazzo Grassi, l’hotel di lusso “Palazzo Papadopoli” a Venezia per Aman Resorts (nella foto), la Torre dell’Orologio, il Palazzo Ducale e il Patriarcato di Venezia.

Ma anche per altri grossi lavori di livello internazionale in Texas e in Cina.

Proprio l'Headquarter Jmby ad Hangzou una delle ultime opere realizzate e che facevano ben sperare per il futuro dell’azienda a detta dello stesso Dottor: “Quella in Cina è un'operazione titanica un'opera da 80 milioni di euro. Cominciamo a vedere la luce in fondo al tunnel dopo la crisi”.

In realtà come si è visto l’azienda di Dottor personificava la bellezza. La bellezza del restauro.

“Indubbiamente un’eccellenza, e dispiace molto per le conseguenze di un gruppo davvero benemerito ”, come ha riconosciuto anche il sindaco di Vittorio Veneto, Antonio Miatto.

In città il nome era una garanzia, ma tutto questo non è bastato.


(Fonte: Fulvio Fioretti - Francesco Pastro © Qdpnews.it).
(Foto: web).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport