Parte il tour delle Imprese responsabili e sostenibili: rifiuti e rispetto dell'ambiente nel primo incontro

  • San Vendemiano
  • - 21 Gennaio 2020

Si è svolto lo scorso 17 gennaio nella sala esposizioni della sede municipale di San Vendemiano il primo incontro del Tavolo delle Imprese Responsabili e Sostenibili.

Il gruppo è nato in seguito al Convegno, tenutosi il 17 maggio del 2019 alla Fiera 4 Passi, “Imprese sostenibili e responsabili del territorio si raccontano”, che ha coinvolto dieci imprese trevigiane e bellunesi di settori e dimensioni diversi.

Attualmente fanno parte del tavolo Service Vending, Electrolux Italia, Scattolin DA, Technowrapp, Unifarco, Fiorital, Plast, Fondazione di Comunità della Sinistra Piave onlus, l’Istituto scolastico Rosselli di Castelfranco Veneto e Banca della Marca Credito Cooperativo.

L'obiettivo dell'iniziativa, sviluppato in una serie di incontri itineranti che vedranno le prossime tappe nelle sedi delle aziende del gruppo, è quello di confrontare diverse realtà sul tema della sostenibilità e trovare nuove sinergie che permettano di perseguire la strada dell'innovazione e arrivare ad un progetto comune allineato all'Agenda 2030.

Agenda 2030 è un documento sviluppato nel 2015 dall'Organizzazione delle Nazioni Unite che mira al raggiungimento di uno sviluppo sostenibile attraverso la risoluzione di specifiche problematiche sociali e ambientali.

L'incontro che si è svolto a San Vendemiano è stato dedicato alla gestione dei rifiuti nel rispetto dell'ambiente, e ha visto gli interventi di Veritas per l’approfondimento delle normative per la gestione dei rifiuti nel rispetto dell’ambiente, di Electrolux Italia con la condivisione del progetto Zero Landfill Program, e di Scattolin DA per il racconto dell’impegno sostenibile del vending nel rispetto dell’ambiente.

Ogni tappa del tour vedrà la definizione di una nuova parte di un Decalogo della Sostenibilità che è stato iniziato proprio nell'incontro a San Vendemiano.

(Fonte: Fabio Zanchetta © Qdpnews.it).
(Foto: Fondazione di Comunità Sinistra Piave).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

San Vendemiano, terremoto in consiglio comunale: si dimettono Silvestrin e Bettin, arrivano Bazzo e Dal Pos

  • San Vendemiano
  • - 14 Gennaio 2020

Aria di cambiamento nel consiglio comunale di San Vendemiano: il gruppo consiliare “Nuovo”, che rappresenta l'opposizione, ha visto le dimissioni in contemporanea di ben due consiglieri, Diego Silvestrin e Giorgio Bettin, sostituiti rispettivamente da Monica Bazzo e Cristiano Dal Pos.

Le dimissioni dei due consiglieri lasciano indubbiamente il segno, in particolare quelle di Bettin, candidato sindaco alla tornata elettorale dello scorso maggio, già vicesindaco nella giunta Brescacin e “ribelle” della Lega che aveva creato una propria lista civica per sfidare il candidato leghista, poi eletto sindaco, Guido Dussin.

2

Sulle motivazioni che hanno spinto i due consiglieri alle dimissioni c'è uno stretto riserbo, in particolare per quanto riguarda Bettin che ha adotto motivi personali e non era presente al consiglio comunale straordinario di ieri sera, lunedì 13 gennaio, nel quale sono state formalizzate le nomine dei successori.

Per quanto riguarda Silvestrin, presente invece al consiglio, le dimissioni erano state anticipate da tempo e riguardano motivazioni e impegni familiari che hanno impedito la prosecuzione dell'incarico.

Prendono il loro posto Monica Bazzo, classe 1974, psicologa, che entra a far parte anche della commissione elettorale, e Cristiano Dal Pos, classe 1977, responsabile commerciale con precedenti esperienze politiche in Forza Italia.

Nuovo capogruppo dell'opposizione è invece Olindo Cettolin, volto storico della politica cittadina al quarto mandato da consigliere.

(Fonte: Fabio Zanchetta © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

San Vendemiano, per la scuderia Ferrari Club Prealpi Venete tradizionale serata di beneficenza all'hotel Prealpi

  • San Vendemiano
  • - 08 Gennaio 2020

Il mondo degli appassionati dei motori e della Formula Uno si rianima in questi giorni per un appuntamento ormai tradizionale, quello organizzato dalla Scuderia Ferrari Club Prealpi Venete, del presidente Maurizio Bit, che al ristorante da Valentino dell’Hotel Prealpi di San Vendemiano organizza la Cena di Beneficenza della Ferrari.

L’appuntamento è per sabato 11 gennaio, quando a partire dalle 20.30 affluiranno numerosi ospiti, come sempre di grande spessore sportivo, tecnico e culturale.

L’appuntamento servirà anche per il rinnovo delle adesioni e nuovi tesseramenti per la stagione sportiva del 2020, nella quale il Club organizza diverse iniziative e raduni.

Le prenotazioni e le ulteriori informazioni sono da fare entro giovedì 9 gennaio. Sui nomi ancora tutto è top secret: ma ci saranno i migliori piloti pistaioli veneti e con ogni probabilità anche una rappresentanza del mondo Ferrari nel circuito della Formula 1.

Nel corso degli anni hanno dato prestigio all’evento con la loro presenza anche i meccanici della Ferrari del circuito di Formula Uno, mentre la cena sarà finalizzata come sempre alla beneficenza.

Come si sa grazie all’organizzazione di questi eventi la Scuderi Ferrari Club con il lodevole aiuto di diversi sponsor contro contribuisce alla causa di alcune associazioni tra cui Sostegno 70 onlus che aiuta i bambini diabetici dell’ospedale San Raffaele con il testimonial rappresentato dall’ex pilota Ivan Capelli, commentatore Rai.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook Scuderia Ferrari Club Prealpi Venete).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

San Vendemiano “capitale d’inverno” della Marca: successo per lo spettacolo sul ghiaccio con “Magie d’Inverno”

  • San Vendemiano
  • - 13 Gennaio 2020

Saper “interpretare” il ghiaccio, come hanno fatto i campioni di pattinaggio che si sono esibiti ieri, domenica 12 gennaio 2020, nello splendido scenario della pista di pattinaggio di San Vendemiano, può creare un’atmosfera magica.

Se oltre a questo spettacolo ci aggiungiamo un coro gospel che fa invidia a certi gruppi americani, un’area piena di bambini che si divertono con i giochi di una volta, dimenticando per qualche ora gli alienanti apparecchi tecnologici, tanta gente con la voglia di non lasciarsi alle spalle i festeggiamenti natalizi e anche le casette in legno piene di ogni ben di Dio, ecco che allora si concretizzano le “Magie d’Inverno”, titolo scelto per il ricco programma di eventi di questo inverno 2019-2020 dall’amministrazione comunale di San Vendemiano.

Un’amministrazione che ieri, durante uno degli eventi più importanti ospitati nel villaggio “Magie d’Inverno, ha potuto vedere il successo di una proposta che ha incontrato il gradimento di tantissime persone.

Presenti durante lo spettacolo di pattinaggio il sindaco Guido Dussin, l’assessore Mirco Zago e il consigliere della Regione Veneto Sonia Brescacin, che non hanno nascosto la loro soddisfazione per il successo dell’iniziativa.

Nella grande pista di pattinaggio di San Vendemiano si sono esibiti i campioni Luca Lanotte e Anna Cappellini insieme a molti altri giovani atleti tra i quali si sono distinte le promesse Rebecca Ghilardi e Filippo Ambrosini, capaci di far sognare gli spettatori con le loro evoluzioni sul ghiaccio.

Anche gli atleti di “Ice Team” San Vendemiano non hanno fatto mancare la loro presenza grazie al caloroso tifo per i loro idoli del ghiaccio: pattinare insieme a dei veri campioni ha rappresentato per i giovani agonisti un ricordo prezioso che porteranno nel cuore per tanto tempo.

Le emozioni non hanno riguardato solo la pista di pattinaggio perché il “River Gospel Mass Choir”, coro gospel di Ponte della Priula, ha regalato al pubblico presente un’esibizione davvero importante con un repertorio che spaziava dai canti della tradizione gospel fino al gospel moderno, passando per gli spirituals e gli immancabili canti natalizi.

A dirigere i 50 coristi Alessandro Pozzetto, direttore della Nazionale Italiana Gospel, accompagnato da Ivan Zuccarato alle tastiere e Simone Gerardo alla batteria.

Il sindaco Dussin, durante il saluto ai cittadini prima delle esibizioni dei campioni del pattinaggio sul ghiaccio, ha promesso ai presenti di aver messo a bilancio una struttura ancora più grande per il pattinaggio.

“Vogliamo rivedere questi campioni anche l’anno prossimo a San Vendemiano”: ha affermato il primo cittadino Guido Dussin alla fine del suo saluto.

Il programma di “Magie d’Inverno”, con tante iniziative per grandi e piccini, continuerà fino alla prossima domenica 29 marzo, candidando ormai San Vendemiano a “capitale d’inverno” della Marca Trevigiana.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto e Video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Rintracciato e arrestato un pregiudicato 54enne, condannato a due anni e mezzo di reclusione per rapina aggravata

  • San Vendemiano
  • - 03 Gennaio 2020

A seguito di serrate ricerche, ieri, giovedì 2 gennaio 2020, il personale della squadra mobile di Treviso e del commissariato di Conegliano ha arrestato A.A., cittadino italiano, nato a Treviso, classe 1965.

Quest'ultimo è stato trovato presso un’abitazione di San Vendemiano, dove aveva trovato dimora insieme alla sua compagna.

Deve scontare una condanna a due anni e mezzo di reclusione per violenza privata e rapina aggravata, la procura generale presso la Corte d’Appello di Venezia su disposizione del Procuratore generale Giovanni Francesco Cicero aveva emesso nei giorni scorsi nei suoi confronti un ordine di esecuzione per la carcerazione.

I fatti risalgono al 2007 a Villorba quando l’arrestato, che ha altri precedenti di polizia, in particolare per spaccio di sostanze stupefacenti, aveva commesso uno scippo sulla pubblica via ai danni di una passante.

Al momento del blitz presso l’abitazione A.A. non ha opposto resistenza ed è stato condotto dai poliziotti presso la Casa circondariale di Treviso.

Nella giornata di ieri è stato inoltre rintracciato dalla volante del commissariato un cittadino di origine africana, classe ‘99, presso l’area del Biscione, cui è stata notificata la misura dell’avviso orale del Questore, predisposta dalla divisione anticrimine della Questura della Treviso, con prescrizioni e divieto di frequentare determinati luoghi.

La persona, infatti è stata ritenuta socialmente pericolosa per la sicurezza pubblica: lo stesso risultava deferito poche settimane fa in possesso di un coltellino a serramanico.

(Fonte: Questura di Treviso).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.