Santa Lucia, consegnata la cartellonistica per le indicazioni del Cammino del Beato Frà Claudio: si lavora per la primavera

È iniziata venerdì 7 febbraio a Santa Lucia di Piave la consegna della cartellonistica completa di pali di indicazione che andranno a segnalare tutto il percorso del Cammino del Beato Frà Claudio che si inaugurerà in primavera.

La consegna è stata fatta a tutte le amministrazioni del tratto trevigiano interessato, che installeranno la cartellonistica seguendo i punti georeferenziati già forniti dal Comune di Chiampo a seguito delle informazioni dettagliate che i Comuni avevano comunicato a suo tempo.

"Il tutto - ricorda il sindaco di Santa Lucia Riccardo Szumski - sarà realizzato da ogni singolo ente per il tratto di sua competenza territoriale e dovrebbe essere pronto in primavera, di pari passo con il sito e la app collegate al cammino".

Sarà infatti possibile seguire il percorso anche online o scaricandolo dal sito dedicato, grazie alle app collegate e create per l'occasione.

"Rammentiamo, - continua - il valore di questo percorso, dato che questo risulterà essere l’unico cammino culturale religioso che parte e si conclude interamente Veneto".

Il tragitto si snoda in ben 189 chilometri, percorribili da chiunque: pellegrini, turisti o appassionati e si compone di piste ciclabili, strade comunali secondarie e sentieri da fare a piedi o in bicicletta.

Il cammino del Beato Frà Claudio partirà da Santa Lucia, il paese in cui è nato il frate, e si concluderà nel comune vicentino di Chiampo, dove è morto nel 1947.

L'itinerario ha carattere spirituale ma anche culturale e interesserà 25 Comuni della fascia pedemontana grazie a un finanziamento regionale che proprio le le due amministrazione ai capi estremi del percorso sono riuscire ad ottenere, coordinando poi con grande impegno l'organizzazione di tutto il progetto a partire dal 2015.

 

(Fonte: Alice Zaccaron © Qdpnews.it).
(Foto: Comune di Santa Lucia).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport