Appuntamento con il biologico a Santa Lucia di Piave: domani “Benessere & Bio” all’insegna della sicurezza

Domani, venerdì 3 luglio 2020, al quartiere fieristico internazionale di Santa Lucia di Piave, primo a riaprire nel Triveneto dopo l’emergenza Covid, partirà la fiera “Benessere & Bio”, l’atteso appuntamento con il biologico ecosostenibile.

“È una formula tutta nuova con oltre cento espositori - ha dichiarato Alberto Nadal, amministratore unico dell’Azienda speciale Fiere di Santa Lucia - Si tratta di un’occasione unica per far conoscere ai consumatori le produzioni, sempre più sostenibili, del nostro territorio. Come già la settimana scorsa, all’ingresso ci sarà il rilevamento della temperatura a ogni visitatore, la stessa dovrà essere inferiore a 37,5°: il rispetto delle norme di sicurezza è stato anche e soprattutto determinato dal senso civico e dalla maturità del pubblico. Siamo certi che si ripeterà anche per questo evento”.

kinesiostudio nuovo

Una particolare attenzione - aggiunge l’organizzatrice Silvia Bernasconi di “Eccofatto” - sarà dedicata a quella filiera alimentare ecosostenibile e biologica che può garantire una corretta alimentazione, condizione base del benessere fisico e della risposta immunitaria dell’organismo. Ecco allora, ad esempio, il “panino a chilometro zero” prodotto con farine e ingredienti tutti del territorio, sano e appetitoso. Ciascuno di noi, soprattutto in questo momento, dovrebbe saper riconoscere provenienza e qualità degli alimenti e privilegiare quelli dei coraggiosi produttori dei nostri territori che hanno garantito a tutti noi, anche in periodo di quarantena, qualità e gusto”.

Alla fiera, che durerà fino a domenica 5 luglio 2020, saranno presenti i principali produttori di materie prime di eccellenza certificate bio, molti dei quali operanti nel Triveneto.

Dalle erbe del Cansiglio, raccolte a oltre 1000 metri di altezza, ai componenti della medicina naturale, dagli integratori agli alimenti, agli “indicatori biologici” della salute dell’ambiente, come le api e il miele, con dimostrazioni “sul campo” ed esperti a disposizione del pubblico.

In più, i “maestri del massaggio”, operatori di discipline olistiche, arti marziali, artigianato, minerali, cristalloterapia, arredamento, abbigliamento, tessuti, erboristeria e quanto può sensibilizzare e invitare sempre di più ad avvicinarsi al mondo dei prodotti biologici e dei prodotti naturali: garanzia di sicurezza, oltre che di maggiore educazione, e di rispetto delle tradizioni e dell’ambiente.

Non mancheranno curiosità come i tamburi armonici, strumenti musicali costruiti con sapienza artigianale da lasciare in parchi e spazi pubblici a disposizione soprattutto dei bambini.

L’area food a tema consentirà di offrire anche a vegani e vegetariani cibi rispondenti alle loro esigenze; in un settore specifico, inoltre, si illustreranno le tecniche più aggiornate di recupero e riciclo di ogni genere di materiali con il minimo impatto per l’ambiente.

Numerosi anche i convegni a tema negli spazi espositivi e la sanificazione degli ambienti, il distanziamento sociale, gli accessori di protezione individuale e collettiva saranno corrispondenti a quanto stabilito nella più recente ordinanza regionale per le misure anti-Covid-19.

Le principali strutture di ospitalità hanno riaperto i battenti e sono preparate ad accogliere gli ospiti nel rispetto delle norme di sicurezza. I biglietti di accesso saranno sia giornalieri che in abbonamento.

La fiera sarà visitabile venerdì 3 luglio, dalle ore 15 alle ore 21.30, sabato 4 luglio, dalle 9 alle 21.30, e domenica 5 luglio dalle 9 alle 19.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport