A Sarmede l'addio ad Alfredo Salvador, alpino e volontario, organizzava il motoraduno degli "Spiriti liberi"

Un male incurabile ha portato via in tre mesi, a soli 57 anni, la vita di Alfredo Salvador, attivo in diverse associazioni tra cui gli Alpini di Montaner, lasciando, come ha avuto modo di dire il sindaco Larry Pizzol suo amico personale, un vuoto nella comunità. Operaio edile Salvador era stato presidente e tutt’ora organizzatore  con gli “Spiriti Liberi” a Sarmede e promotore anche di un famoso motoraduno che da anni si tiene nel mese di giugno.

La malattia piuttosto aggressiva non gli ha lasciato scampo nonostante si fosse tempestivamente curato. Salvador, morto in ospedale a Virttorio Veneto dove era ricoverato negli ultimi tempi, ha lasciato nel dolore i fratelli, Antonio, Anna Maria e Corrado, ma anche una miriade di amici.

Era conosciuto infatti ben oltre il confine di Sarmede. Già nella epigrafe si è subito aggiunto anche il messaggio del Gruppo alpini e artiglieri di Montaner, che “partecipano con profondo cordoglio alla scomparsa del caro Alfredo”.

“Era una persona buona e disponibile, un pezzo di pane, lascia un vuoto davvero ed è una grande perdita per la nostra comunità – ha affermato il sindaco Pizzol - . Non si tirava mai indietro. Stiamo predisponendo per la cerimonia di domani, perché prevediamo che a Montaner arriveranno molte persone”.

Il funerale si terrà domani, giovedì 14 febbraio alle 15 nella chiesa di Val, a Montaner con il rito ortodosso.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Onoranze funebri Zanette).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.