Svuota il conto corrente postale della madre invalida, insegnante denunciata a piede libero per appropriazione indebita

Se ne sono accorte le due sorelle, che al momento dell’acquisto di un'attrezzatura sanitaria per la mamma, invalida al cento per cento, hanno avuto la sgradita sorpresa di trovare il conto corrente postale dell’anziana madre, residente a Sarmede, quasi svuotato: in poco più di tre mesi oltre 12 mila e 300 euro erano stati prelevati all’insaputa di tutti dalla terza sorella, N.A., 63 anni, residente a Conegliano, insegnante.

I fatti sarebbero avvenuti negli ultimi mesi del 2018, ma solo a gennaio 2019 le sorelle di N.A. hanno scoperto il vistoso ammanco. La donna aveva utilizzato la carta di credito della madre 86enne, e a lei intestata per fare diversi acquisti.

Le sorelle hanno avvisato i carabinieri della stazione di Cordignano che a conclusione di una complessa attività investigativa, hanno denunciato in stato di libertà alla Procura della Repubblica di Treviso per i reati di appropriazione indebita ed utilizzo illecito di carta di credito N.A. insospettabile e incensurata.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.