Segusino, aperto il bando di gestione degli impianti sportivi per 3 anni rinnovabili: lunedì 26 agosto il termine per le domande  

Approvato il masterplan “Parco dello Sport” e aperta l’area sosta camper (vedi articolo), l’amministrazione Paulon ieri, venerdì 9 agosto, ha aperto un bando per la concessione in uso e la gestione degli impianti sportivi di via Chipilo per i prossimi tre anni, con possibilità di rinnovo.

Il canone minimo annuo per la gestione di palestra, due campi da calcio con relativi spogliatoi, tribune, un campo polifunzionale ed appartamento del custode è stato fissato in 5 mila euro. L’affidamento avverrà sulla base dell’offerta economicamente più vantaggiosa e migliorativa del canone proposto dal Comune.

La scadenza per l’invio delle domande all’ufficio protocollo comunale è fissata per lunedì 26 agosto alle ore 12, in quanto martedì 27 agosto alle ore 8.30 si aprirà la commissione comunale, in seduta pubblica, per avviare la gara.

Sono ammessi a partecipare al bando società sportive, enti di promozione sportiva, discipline sportive associate e federazioni sportive, associazioni sportive dilettantistiche. I requisiti previsti sono i seguenti: operare sul territorio cittadino, essere riconosciuti o affiliati a F.I.G.C., CONI o Ente di Promozione Sportiva, operino senza fini di lucro, il presidente ed i componenti del consiglio direttivo o di altri organismi di vertice non abbiano riportato condanne anche di primo grado attinenti le attività della società o di altre società collegate, utilizzo scorretto degli impianti sportivi comunali.

Nella valutazione dell’offerta saranno esaminati con specifici punteggi i seguenti criteri: il progetto di gestione ed economico finanziario, il radicamento sul territorio in base agli iscritti residenti, le caratteristiche societarie come avere la sede nel territorio comunale, esperienza in attività di gestione di impianti sportivi, anzianità dell'attività sportiva svolta, impegno profuso nel settore giovanile.

Inoltre, la consegna di una relazione dalla quale emerga la consistenza dell’impegno futuro nel settore della promozione sportiva, con particolare riguardo all’attività giovanile e sociale rivolta al territorio, l’esperienza nel settore specifico cui è destinato l'impianto sportivo, la diffusione della pratica e della cultura sportiva, con particolare attenzione alla didattica sportiva per giovani e bambini.

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.