Volley, Fipav Treviso-Belluno: bonus e palloni per circa 200mila euro alle società negli ultimi anni

Dopo otto anni alla guida del Comitato territoriale Treviso-Belluno, la “squadra” del presidente Michele De Conti tira le somme dal punto di vista economico rispetto a quanto fatto nei due mandati e i dati emersi sono davvero importanti.

Ciò che è emerso, infatti, dà una forte connotazione di come sia stata improntata l’attività del Consiglio Tre.Uno nel periodo: dal 2012 al 2020 quasi 200.000 euro sono stati “restituiti” alle società sotto forma di bonus o di gadget da poter utilizzare con i propri iscritti.

Una sorta di ritorno sull’investimento: nel mandato del presidente Tre.Uno Michele De Conti e del suo Consiglio è da sempre stato fatto un grande investimento sull’attività dei più piccoli e, in tal senso, sono state strutturate formule di incentivazione per le società che si sono distinte per il volume di attività prodotta e quindi di atleti coinvolti.

Nel dettaglio dell’importo raggiunto, un dato particolarmente eclatante è emerso dalla somma dei valori: ben 60.000 euro (quasi 3.000 palloni) sono stati corrisposti in palloni donati ai sodalizi. I palloni da sempre rappresentano un elemento fondamentale per svolgere allenamenti e partite e in tal senso, l’importo erogato è davvero importante per una realtà territoriale.

Tutto ciò si è potuto raggiungere, ovviamente, grazie alla notevole attività delle società del territorio e alla pesante revisione dei costi di gestione che il Comitato ha effettuato ad inizio mandato nel 2013.

È tanta la soddisfazione del presidente Michele De Conti: “Devo dire che sono particolarmente colpito dal risultato che questo Comitato è riuscito ad ottenere in 8 anni in termini di contributo da poter reinserire nel territorio. Certo, abbiamo monitorato costantemente la situazione stagione per stagione, ma con l’analisi totale che abbiamo svolto per tirare le fila degli otto anni – continua il dirigente veneto – il numero che emerge è davvero importante“.

“Va considerato che in questo panorama siamo riusciti anche a svolgere degli eventi nazionali (la Finale Nazionale U14 e la Vnl di Conegliano, ndr) che di fatto non hanno pesato sulle tasche delle società. – conclude – Facendo calcoli statistici possiamo dire di aver tornato circa 2.000 euro a sodalizio in 8 anni tra palloni, gadget e contributi economici. Siamo davvero soddisfatti e speriamo che le nostre società abbiano apprezzato la nostra iniziativa nel tempo”.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Fipav Treviso-Belluno).
#Qdpnews.it 

Articoli correlati