Sernaglia, consegnato al sindaco di Rocca Pietore il ricavato della cena benefica di novembre

Circa sessanta persone, tra autorità e cittadini, domenica 30 dicembre sono partite con una corriera ed alcune automobili da Sernaglia della Battaglia a Rocca Pietore, il paese in provincia di Belluno colpito dal maltempo lo scorso ottobre, per consegnare il ricavato della cena benefica organizzata a fine novembre al tendone della Pro Loco di Sernaglia, una somma di 7.500 euro.

Hanno partecipato alla trasferta (nelle foto)  la senatrice e sindaco di Sernaglia Sonia Fregolent, il presidente della Pro Loco di Sernaglia Giuseppe Aliprandi ed i capigruppo degli alpini Tomas Tasca di Sernaglia, Ernesto Zilli di Falzè e Corrado Frezza di Fontigo.

L'appuntamento si è tenuto alle ore 11 nella sala consiliare del municipio di Rocca Pietore, durante il quale il sindaco di casa Severino Andrea De Bernardin ha spiegato i danni che ha provocato la pioggia: “Abbiamo avuto 70 case scoperchiate, alberghi, negozi allagati e case che hanno dovuto buttare via i mobili, quindi un'alluvione in piena regola - ha affermato il primo cittadino - Poi c'è stato il vento che ha rovesciato nel giro di un'ora, nella sera del 29 ottobre tra le ore 18 e le 20, ben 600 mila alberi nel nostro Comune. Quindi il problema che dobbiamo affrontare oggi è: come, quando e se dobbiamo toglierli, perché sui pendii ripidi quando si toglie il bosco il problema diventa ancora più grande poiché ci sono le slavine, le frane ed i sassi che si staccano e sotto ci sono le case, quindi abbiamo un problema davvero grosso da affrontare”.

“Con l'occasione abbiamo avuto modo di visitare il paese di Rocca Pietore - racconta il presidente Giuseppe Aliprandi - Le infrastrutture sono già state in gran parte sistemate, ma la situazione dei boschi con gli alberi abbattuti dal maltempo è davvero impressionante. Speriamo che il nostro contributo possa essere di aiuto a sostenere le spese per il ripristino del paese”.

Oltre al ricavato della cena, un'altra busta è stata consegnata da Luca Gosetto, presente assieme alla famiglia, a nome dell'azienda di fabbricazione di giostre Gosetto con sede a Moriago della Battaglia, contenente la somma raccolta da donare in beneficenza da parte dei titolari e delle maestranze della ditta.



(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).

(Foto: Pro Loco di Sernaglia).
#Qdpnews.it

0
0
0
s2smodern

// Storie di Sport