Zingari nei giorni scorsi a Falzè di Piave: sindaco in perlustrazione per ripristinare ordine e pulizia

Nei giorni scorsi sono arrivate diverse segnalazioni da parte di alcuni lettori di Qdpnews.it, di degrado dell'ambiente a causa dell'arrivo e dello stanziamento di una comitiva di zingari o vagabondi a passo Barca di Falzè di Piave, oltre alla zona industriale di Soligo dove sono soliti fermarsi.

Secondo quanto hanno riferito i testimoni queste persone avrebbero dormito di notte nel parcheggio del parco Pedrè e anche di fronte alla chiesa a bordo di circa sette o otto furgoncini tipo Fiat Doblò per poi recarsi, di prima mattina, al Piave per rifocillarsi all'ombra nel parco.

Il tutto con grande degrado: rifiuti, bambini semi nudi fra gli alberi, biancheria stesa ovunque e, nella giornata di sabato 25 luglio, avrebbero ucciso e cucinato con i loro fornelletti da campeggio delle galline e mangiate a metà pomeriggio, finendo col lasciare i resti e persino i propri bisogni in giro.

kinesiostudio nuovo

Visti i diversi casi di abbandono di rifiuti da parte dei fruitori del parco, l'amministrazione comunale di Sergnaglia della Battaglia aveva già deciso di aumentare i controlli. "Ieri, domenica 26 luglio, il vigile comunale era in servizio e anch'io ho fatto un giro di perlustrazione assieme nel pomeriggio - afferma il sindaco di Sernaglia Mirco Villanova - Quando abbiamo visto la comitiva di zingari ci siamo fermati e abbiamo chiesto loro di non abbandonare rifiuti e di lasciare l'area pulita. Ho chiesto inoltre di non accamparsi in quella zona".

"Quando sono ritornato, dopo le 19, erano già andati via. Sarà mia cura, comunque, sanzionare i trasgressori e controllare i movimenti che ci sono anche attraverso le telecamere installate affinché non si verifichino casi di degrado" conclude il primo cittadino.

 

(Fonte: Antonella Callegaro © Qdpnews.it).
(Foto: web).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport