La pedana dello stadio comunale Soldan regala personali a raffica. Grande atletica ieri, domenica 24 marzo, a Conegliano con l’ottavo Trofeo Giavellotti Trevigiani. A salire in cattedra, con il miglior risultato tecnico, è la vicecampionessa italiana invernale 2019, la junior Federica Botter (nella foto in alto), che si migliora di quasi un metro, lanciando il suo giavellotto da 600 grammi fino a 53.67 metri (il precedente personale è di 52.72 siglato a inizio marzo con la maglia azzurra nel match internazionale con la Francia).

Ieri in terra trevigiana per lei anche il trofeo dedicato proprio alla miglior prestazione tecnica della manifestazione. Si migliora anche il compagno di squadra all’Atletica Brugnera Friulintagli Michele Fina, che supera quota 66 metri (66.12) con il giavellotto da 700 grammi (categoria Allievi). L’allievo del primatista italiano del giavellotto, Carlo Sonego è in continua crescita. Tra i senior, bella prova di Matteo Masetti (Atletica Lecco - Colombo Costruzioni) all’esordio stagionale con 66.13.

Una sessantina i giavellottisti per la gara provinciale Fidal, “open” ad invito che ha visto alla regia Silca Ultralite Vittorio Veneto, con, al suo fianco, Atletica Silca Conegliano, Asd Treviso Marathon, il Comitato Fidal di Treviso e il Comune di Conegliano (che ha concesso patrocinio e contributo). Tra le promesse vittoria di Jordan Zinelli (Biotekna Marcon) e di Luisa Sinigaglia (Bracco Atletica). Al maschile, vittoria Junior di Alessandro Ferro (Fiamme Oro) davanti all’atleta di casa, Andrea Braido (Atletica Silca Conegliano) al personale con 49.07 siglato davanti al suo allenatore Andrea Meneghin. Al femminile, prima allieva Alice Moret (Atletica Ponzano), prima senior Gloria Pavan.

Conegliano Podio promesse trofeo giavellotti

A premiare gli atleti sul podio, Carlo Sonego, primatista italiano del giavellotto con 84.60 ottenuto a Osaka, in Giappone, nel maggio del 1999, e Mauro Fraresso, secondo italiano di sempre con 81.79 ottenuto a Lucca proprio un mese fa a Lucca, in occasione dei campionati italiani di lanci lunghi invernali. Presente anche l’assessore del comune di Conegliano, Claudia Brugioni (nella seconda foto, insieme al gruppo gara maschile): "Che bella manifestazione - commenta Brugioni - lo sport è davvero una grande cosa, soprattutto al giorno d’oggi. Permette ai giovani di ritrovare se stessi e di ritrovarsi in ambiente sano e stimolante. Credo fortemente nei valori dello sport".

"E' stata una stupenda giornata di sole e di risultati con più di dieci primati personali – commenta Emanuele Serafin, responsabile tecnico della manifestazione – come ogni anno, da otto a questa parte, Silca Ultralite Vittorio Veneto e Atletica Silca Conegliano “sponsorizzano” una bellissima mattinata di sport dedicata al giavellotto, con atleti non solo veneti ma anche lombardi, friulani ed emiliani. Un evento che raccoglie tanti specialisti e partecipanti ai campionati italiani invernali che si ritrovano a Conegliano a sfidarsi per chiudere l’inverno e aprire la stagione estiva con il migliore dei propositi. La logistica permette agli atleti di essere accompagnati a bordo pedana dai propri tecnici e sostenitori e crea così un clima ideale per le performances. Il giavellotto regalato al primo di ogni categoria è poi, come sempre, un dono molto gradito".

(Fonte: Silca Ultralite).
(Foto: Io+Studio).
#Qdpnews.it