Ieri, domenica 2 febbraio 2020, al Palayamamay di Busto Arsizio, Varese, le "pantere" dell'Imoco Volley hanno conquistato la Coppa Italia, battendo 3 a 0 (25-20, 25-18, 25-16) la Unet E-work Busto Arsizio dopo un match senza storia.

Un trofeo che va ad aggiungersi alla Supercoppa e al Mondiale, un ruolino di marcia inarrestabile per le ragazze allenate dal coach Daniele Santarelli.

Le pantere hanno avuto qualche piccola difficoltà nel primo set dove in due occasioni hanno dovuto recuperare tre punti ma per il resto non c’è stata storia. 

La regista, grande ex della partita, la polacca Joanna Wolosz è stata tra le migliori in campo assieme alla solita Paola Egonu, che, nonostante un affaticamento accusato durante la metà del terzo set, con i suoi 18 punti ha letterarmente trascinato l'Imoco a una vittoria pesantissima.

Ottima gara anche per le schiacciatrici Miriam Sylla, che ha realizzato 9 punti e 5 muri e la statunitense Kimberly Hill.

Prestazione importante anche per Raphaela Folie che ha chiuso con 13 punti, 1 ace e 3 muri.

Durante la gara si è assistito a un vero e proprio spettacolo sugli spalti, dove entrambe le tifoserie non hanno mai smesso di incitare le proprie beniamine un un Palayamamay praticamente sold-out.

Il prossimo impegno per l’Imoco Volley sarà in Champions League all'Erd Arena di Budapest contro il Vasas, giovedì 7 febbraio 2020, per il 5° turno del girone eliminatorio, per quanto riguarda il campionato domenica 9 alle 17.00 le avversarie saranno le ragazze del Volalto Caserta al Palaverde di Conegliano.

Una continuità di risultati impressionante dunque per le "pantere" che hanno impreziosito la bacheca con un altro prestigioso trofeo.

(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Imoco Volley).
#Qdpnews.it