Cresciuto cestisticamente nella Vigor Conegliano, dopo tre anni di giovanili alla De Longhi Treviso, quest’anno per Lorenzo Piccin, coneglianese, è arrivato il momento del grande “salto”: la promozione in prima squadra guidata da coach Massimiliano Menetti, a soli 17 anni.

Piccin racconta come ha vissuto la sua prima stagione in mezzo ai campioni, assaporando i più importanti parquet del massimo campionato italiano di basket.

Come ci si sente a giocare con una realtà importante come la De Longhi Treviso?



Per un ragazzo come me, a soli 17 anni, è una cosa che non capita tutti i giorni, ciò mi rende orgoglioso, anche il solo fatto di “assaporare” la gara in sè e giocare scampoli di partita. Mi onora giocare con una squadra importante come la De Longhi”.



Qual è la stata l’emozione più grande? Il momento che ricordi con più emozione?



Sicuramente, oltre all’esordio, il primo canestro in serie A (Lorenzo segnò 2 punti in casa contro Sassari, dove i sardi vinsero a Treviso 101 a 79 in occasione della 15esima giornata, ndr), nonostante la sconfitta ero felicissimo ed è stata una giornata indimenticabile. Una gioia che non si scorda facilmente, soprattutto davanti ai tifosi di casa, un'emozione incredibile”.



lorenzo piccin 1

Quali sono gli obiettivi che ti sei prefissato per il 2020?



Ovviamente dare il massimo e crescere sempre di più, aiutando squadra e società”.



Cosa si prova ad allenarsi con giocatori che vantano curriculum europei, e non solo, nella tua squadra?



Sicuramente è un grande possibilità per me, confrontarti con giocatori che hanno calcato grandi parquet, in giro per l’Europa e per il mondo, come Aleksej Nikolic e David Logan, ti aiutano sicuramente a migliorare tecnicamente e a correggere gli errori”.



A quale giocatore ti ispiri di più?



Il mio idolo ovviamente è Kobe Bryant, essendo play guardia mi ispiro al nostro capitano Matteo Imbrò, che ringrazierò sempre avendomi aiutato fin dal primo giorno in cui sono arrivato qui”.

(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di De Longhi Treviso Basket).
#Qdpnews.it