Un'altra conferma per l'Imoco Volley 2020/21: si tratta della palleggiatrice Giulia Gennari (nella foto), 184 cm, nata a Roma il 23 maggio 1996, che quest'anno nella sua prima esperienza nella massima serie ha fatto vedere ottime cose come "vice Wolosz", offrendo un contributo affidabile in cabina di regia nelle occasioni in cui coach Daniele Santarelli l'ha chiamata in causa, sia in Campionato (per lei era l'esordio in A1), sia nei palcoscenici internazionali di Champions League e Mondiale, dove Giulia si è dimostrata sempre all'altezza della situazione .

La sua carriera è iniziata nella società di Ostia, poi dal 2012 al 2014 l'esperienza al Club Italia che la lancia nel panorama nazionale. Un anno di "rodaggio" in B1 a Marsala, poi dal 2015 è in A2, prima a Pesaro, poi a Soverato e nel 2018/19 a Martignacco, dove ha conosciuto e condiviso molto esperienze anche a livello beach volley la friulana Lara Caravello, che proprio quest'estate l'ha "raggiunta" in maglia gialloblù proveniente dal club udinese.

Con la squadra ha conquistato Supercoppa, Coppa Italia e il Mondiale per Club. La prima stagione da "pantera" ha confermato tutte le qualità di Giulia quale regista moderna e dinamica, capace di adattarsi bene al gioco veloce del team di Conegliano, con in più nel repertorio qualità non comuni in battuta (10 aces in campionato su 28 set disputati, 7° nella percentuale di aces a set giocati in tutta la A1) e a muro.

"Sono felicissima di restare a Conegliano - il suo commento alla conferma in maglia gialloblù -, vestire questa maglia è un onore e sarà bellissimo farlo anche nella prossima stagione. Lo scorso anno sono arrivata senza aspettative, ma con l'emozione di entrare in una nuova dimensione, un contesto tutto da conoscere ed esplorare. Piano piano, allenamento dopo allenamento, con la fiducia e l'aiuto dello staff e delle compagne ho capito che ci potevo stare e ora sono davvero contenta di essere ancora una Pantera".


(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Imoco Volley).

#Qdpnews.it