La squadra di volley femminile Team Spes Conegliano cambia volto, diventando il Conegliano Volley: cambio del nome e del simbolo, con una pallavolista su uno sfondo giallo-blu che, come dichiarato dal presidente della società Claudio De Luca, è un modo per "cambiare marcia con la meritatissima promozione in serie B".

Una società con l'intenzione di fare della Zoppas Arena il proprio "quartier generale", magari prendendo direttamente in gestione l'impianto, facendo qualche lavoro di risistemazione.

L'idea sarebbe quella di concentrare tutte le attività nella stessa Zoppas Arena, con la possibilità di avere delle sedi alternative qualora l'impianto fosse impegnato in altre manifestazioni.

Una questione che, a detta della stessa società sportiva, sarà affrontata strada facendo: ciò che al momento è certo è il desiderio di rinnovamento.

kinesiostudio nuovo

Una riconferma, invece, arriva per buona parte dell'organico che ha vinto l'anno scorso la serie C e, dopo lo stop di alcuni mesi degli allenamenti a causa del lockdown, le giocatrici saranno impegnate almeno fino al prossimo 31 luglio.

La squadra dirigenziale del Conegliano Volley si compone del presidente Claudio De Luca, del direttore generale e responsabile marketing Franco Da Re, del direttore sportivo Stefano Saccon, del direttore tecnico Mario Martinez, seguiti dalla tributarista Cristina Zamai, dall'ufficio legale di Giuseppina Vicinanza, dalla responsabile delle gestione risorse Antonella Sartori, dal responsabile della comunicazione Carlo Brusadin.

Una realtà rinnovata che è stata presentata nella serata di ieri, mercoledì 1 luglio, nella sede del gruppo di Protezione civile Cavalieri dell'Etere a Conegliano, alla presenza del sindaco Fabio Chies e del presidente del consiglio comunale Giovanni Bernardelli.

"Ringrazio la famiglia De Luca che ha dimostrato un attaccamento alla città - sono state le parole di Chies - con questi colori giallo-blu del simbolo, che sono i colori della città di Conegliano".

Volley3

"Una struttura che guarda al futuro - ha proseguito il primo cittadino - e fare sport significa crescere con buoni valori".

Un augurio per un futuro positivo è giunto anche da Giovanni Bernardelli, mentre il presidente del Conegliano Volley Claudio De Luca ha voluto ribadire più volte quelli che sono gli obiettivi della società, riservando una dedica speciale al padre Guerrino, presente alla conferenza stampa, che l'ha sempre spronato in questa avventura dirigenziale.

"Vogliamo fare una scalata per arrivare in serie A - ha sottolineato De Luca - e la voglia di arrivare c'è tutta".

E come saranno i rapporti con un'altra squadra simbolo della pallavolo femminile, ovvero l'Imoco Volley?

"La loro potenza ci devasta - ha risposto De Luca - e sarebbe bello giocare una partita con l'Imoco, ma non ho mai detto che vorremmo vincerla perché siamo consapevoli di quella che è al momento la nostra forza e la loro. Questo era il momento per noi di cambiare e ben venga se ci fosse la possibilità di stabilire con loro una collaborazione: vediamo se riusciamo a farlo".

Due squadre che sono "entrambe l'orgoglio di Conegliano", è stato il commento del sindaco di Conegliano sulla questione, un tema sul quale si è espresso anche il direttore generale Franco Da Re: "Ci teniamo a fare la pallavolo a Conegliano, come i colori del logo indicano, e l'obiettivo è quello di portare le ragazze al massimo delle loro capacità, capendo qual è la chiave per farle crescere. Per quanto riguarda l'Imoco, siamo consapevoli della loro forza, in tutti i sensi".

Risulta ormai ufficiale, quindi, che a Conegliano saranno due le squadre a vestire i colori giallo-blu e ad animare la tifoseria della città.

 

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it