brevi sport

Cordignano, la pallamano nelle scuole, avviata la collaborazione tra le scuole medie e la società di Oderzo

“Il messaggio che voglio far passare è che lo sport è di tutti”. In questo concetto del docente di motoria Paolo Artico è riassunto l’impegno che sta profondendo nelle ultime settimane per promuovere la pallamano con i ragazzi e le ragazze della scuola secondaria di primo grado di Cordignano, prima volta che attua una tale attività promozionale. Artico è fresco di brevetto Figh per attività giovanili.

Negli ultimi due giovedì, nelle ore pomeridiane, i suoi allievi hanno giocato contro i loro coetanei della Pallamano di Oderzo. Nella palestra comunale di Cordignano. Giovedì 24 ottobre gli studenti delle classi prime si sono misurati con gli under 12, giovedì 31 gli allievi delle classi seconde hanno fatto lo stesso con gli under 13. Entro la metà di novembre si sta pensando di coinvolgere anche i giovanissimi delle terze medie e i loro colleghi opitergini.

"Abbiamo svolto questa attività promozionale con la scuola di Oderzo – ha spiegato Artico – per far giocare tutti, ragazze e ragazzi. Distribuiti in squadre di cinque contro cinque, maschili e femminili. Perché potessero stare insieme in squadra e in gruppo, confrontarsi gli uni con gli altri, socializzare, imparare le regole del gioco, acquisire il senso di appartenenza alla squadra, sperimentare cosa il loro corpo può esprimere e dare, per crescere psicologicamente in autostima, sentendosi protagonisti".

"Vero è che quando si fa un torneo ci sono anche il desiderio e la ricerca della vittoria. Restano delle componenti del gioco. L’esperienza di Cordignano - ha proseguito - è stata incentrata più sugli aspetti educativi e didattici, per concorrere a formare e far maturare la personalità, il carattere, la determinazione, la tenacia dei giovanissimi atleti".

"In conclusione – ha aggiunto Artico – ringrazio il dirigente scolastico del nostro Istituto Comprensivo Luigi Sinibaldi ed anche il tecnico Giuseppe Dal Molin e gli altri accompagnatori degli atleti opitergini".

"La collaborazione con le scuole della provincia continua – scrive Luigi Dal Molin sul sito della Pallamano Oderzo -, nella speranza che la pallamano si faccia conoscere e prenda piede. Tra poche settimane ci aspetta la trasferta in quel di Vittorio Veneto, su invito della docente di Educazione Fisica del Collegio Dante".

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: per concessione di Paolo Artico).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Cordignano, Downhill d'argento per Lisa Gava, secondo posto nel circuito nazionale all'esordio tra le Elite

Lisa Gava, primo podio finale nella categoria Elite ottenuto a Sestola a conclusione del Circuito Nazionale Gravitalia 2019, di Downhill nella mountain bike, dopo un weekend di gare che ha visto il popolo della downhill riempire il paese e dare spettacolo in una cornice, grazie anche a un meteo favorevole in entrambi i giorni.

La giovane biker di Cordignano con il passaggio di categoria, e al cospetto di gente più esperta di lei non ha sfigurato “In pratica – dice - col weekend di gare di ottobre si è conclusa la stagione agonistica 2019. All’ultima gara del Circuito Nazionale si son fatte le premiazioni sia della gara stessa sia per i piazzamenti del Circuito”.

“I punti che ho acquisito – continua Lisa - grazie ai piazzamenti che mi son conquistata nelle quattro gare del Circuito, mi han permesso di terminare il Gravitalia al secondo posto, dietro ad Alia Marcellini, che è risaputo è una delle più brave atlete italiane”.

lisa podio

Nelle prime tre gare del circuito è stata durissima perché sempre disputate con il maltempo, e cadute e scivolate dietro l’angolo. “In pratica non ha piovuto solamente all'ultima tappa – sorride Lisa - . Sempre in equilibrio precario mi sono classificata terza a Pian del Poggio a maggio; seconda classificata a San Martino di Castrozza a luglio, secondo posto anche a Monte Alpet a settembre e infine ancora secondo a Sestola".

"In totale - conclude - mi sono classificata al secondo posto di questo che è stato un vero campionato. Direi che pur avendo cambiato categoria la stagione è andata molto bene. Ho corso cercando il limite, dando tutto, ma soprattutto, divertendomi. Comunque grazie di cuore a chiunque mi abbia sostenuta e abbia creduto in me fino ad ora. La mia famiglia, la squadra, gli amici, gli sponsors”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook Lisa Gava).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Cordignano, il quadrangolare di calcio Pulcini per il Cro di Aviano: una giornata che ha toccato il cuore

«Ha toccato il cuore di tutti coloro che vi hanno partecipato e gremito gli spalti», ha commentato l’assessore allo sport di Cordignano, Roberto Campagna. «E’ stata una bellissima giornata di sport e di solidarietà – ha aggiunto -, che ha permesso di conoscere quanto si fa al Cro di Aviano. Sono contento che questa attività si sia svolta a Cordignano e ringrazio le società di calcio che ne hanno curato l’organizzazione».

Lo scorso sabato 7 settembre, per la prima volta, lo stadio è stato teatro di un torneo di calcio riservato ai pulcini, con il coinvolgimento di alcuni giovani pazienti in cura al Cro di Aviano. Appuntamento organizzato dal Calcio Cordignano Asd e dal Pordenone Calcio. Il ricavato di “Emozioni in torneo” è stato devoluto totalmente all’Area Giovani del Cro di Aviano a sostegno del progetto Ail.

All’iniziativa hanno partecipato la squadra di casa Calcio Cordignano, il Pordenone Calcio, il Vittorio Veneto Falmec, la S.S. Sacile ed una rappresentanza di ragazzi dell’Area Giovani del Cro di Aviano. Questi ultimi hanno potuto giocare e divertirsi, distribuiti nelle diverse compagini. E seguiti dal personale medico della struttura friulana.

cordignano cro1

«E’ stata una giornata piena di sentimenti positivi, amore e felicità – ha esordito Gianni Piccinin, del direttivo del Cordignano Calcio - trascorsa in totale serenità, ma soprattutto si è toccata con mano tanta solidarietà».

«Come società Calcio Cordignano – ha proseguito - siamo assolutamente orgogliosi di avere ospitato l’evento, ma soprattutto siamo soddisfatti per il risultato economico ottenuto. Quanto è stato raccolto è stato donato all’Area Giovani del Cro di Aviano, per il progetto Ail». Che prevede la realizzazione di una struttura dove possano alloggiare i familiari dei giovani pazienti durante il periodo in cui questi ultimi sono sottoposti a terapie.

«Esprimo il nostro grazie - conclude il responsabile della comunicazione del club rosso blu - agli organizzatori, agli sponsor e alle tante persone che hanno lavorato per l’intera giornata».

cordignano croa2

Fra gli altri, hanno partecipato il sindaco di Cordignano Alessandro Biz, l’assessore allo sport Roberto Campagna, il Consigliere della Provincia di Treviso Mauro Fael, il rappresentante della Figc di Treviso Dario Ortolan, i medici dell’Area Giovani del Cro di Aviano, Maurizio Mascarin e Elisa Coassin, la psicologa e educatrice Giulia, il consigliere dell’associazione Ail di Pordenone William De Bona.

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Calcio Cordignano).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Cordignano: prima volta dello sport in piazza, presentazione delle società sportive del Comune

Per la prima volta, lo scorso sabato 7 settembre, si sono realizzati, in piazza Italia a Cordignano, un torneo di pallacanestro 3x3 e la presentazione delle società sportive che svolgono le loro attività a Cordignano, un'iniziativa fortemente voluta dall’assessore allo sport Roberto Campagna.

L'amministratore si augura possa essere un appuntamento che entri a far parte di quelli che si ripetono anno dopo anno.

La novità nella novità è stata la location scelta per dar vita a questo duplice evento: la piazza principale del capoluogo, così da consentire a tutti, grandi e piccini, di avvicinarsi alla disciplina sportiva che fa “gli onori di casa”, che nello specifico di sabato era la pallacanestro.

Un'occasione quindi anche per provare a fare un paio di “centri” o semplicemente per divertirsi nel seguire lo svolgimento dei tornei e lasciarsi coinvolgere dal fascino delle giocate che hanno animato le varie partire.

Nel pomeriggio e nella serata si sono svolti i tornei open day di pallacanestro con la presentazione delle associazioni sportive, dalle 21 alle 22, prima del disputarsi delle finali.

Per l'organizzazione si è adoperato il Comune di Cordignano, con il patrocinio della Provincia di Treviso, in collaborazione con la Asd di Vittorio Veneto.

cordignano basket 2

"Era da tempo - ha esordito Roberto Campagna - che meditavo di portare lo sport in piazza e anche di effettuare una presentazione dei gruppi sportivi. Per la prima volta siamo riusciti a dar vita a questo doppio appuntamento. Ringrazio il consigliere comunale Michele Marcon, che mi ha dato una mano. Spero possa diventare un appuntamento tradizionale, negli anni. Programmato a settembre, quando si riprendono le attività dopo la pausa estiva, per far conoscere alla popolazione quali siano le diverse realtà operanti nel nostro comune, cosa fanno, i loro responsabili, i tecnici e i loro atleti. Quest’anno è stata la volta dell’Aurora & Vittorio Veneto Volley, Cordignano Futsal Femminile, Asd Pallacanestro Vittorio Veneto, Karate Club di Cordignano e Calcio Cordignano. Tutti hanno avuto modo di conoscere realtà molto frequentate, soprattutto i relativi settori giovanili".

"La manifestazione - ha concluso Campagna - è stata anche una opportunità per verificare “sul campo” quanto pensavo di realizzare per potenziare la prossima 13.ma Festa dello Sport del 2020".

(Fonte: Loris Robassa © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Cordignano, Lisa Gava manca le finali per un soffio ai mondiali di downhill. “Una bellissima esperienza, ci riproverò”

E’ stato un buon mondiale quello disputato dalla biker Lisa Gava, lo scorso weekend durante l’Uci Mountain Bike nella meravigliosa cornice della Val di Sole a Comezzadura.

Per la neo 19enne, che ha compiuto gli anni proprio giovedì scorso durante la preparazione in vista della gara, si trattava del primo banco di prova a livello mondiale, e come aveva dichiarato una settimana fa (qui l’articolo), l’emozione e l’entusiasmo erano immensi. Ma l'età a questo punto gioca a suo favore.

Ciò nonostante, purtroppo, nonostante una grandissima gara, la giovane biker non è riuscita a passare le qualifiche, arrivando però con un buon 23esimo posto, avanzavano le prime 15, vedendosi svanire la qualificazione solo per questione di secondi come ci spiega Lisa: “C’è mancato veramente poco, eravamo tutte lì all’ultimo tratto, alla fine ha pagato l’esperienza, ho avuto l’onore di gareggiare e confrontarmi con le più forti downhiller del mondo. Sfortunatamente le condizioni climatiche non hanno giocato a mio favore, la mattina della competizione ha piovuto molto e questo ha reso la pista ancor più complicata, tenendo presente che il circuito era già complicato di suo”.

Fattori che non  hanno giovato sull’andamento della gara dell’atleta di Cordignano, che tuttavia e nonostante tutto, si è detta soddisfatta: “E’ stata una bellissima esperienza, mi ha fatto maturare ancora di più, ora so dove devo migliorare. Ci riproverò sicuramente”.

Una grande soddisfazione per Lisa Gava, quindi, aver combattuto fino alla fine con avversarie di livello mondiale e aver potuto gareggiare nel “Valhalla” dei downhiller come la Val di Sole.

Sicuramente, in futuro, le occasioni non mancheranno e la giovane biker si farà trovare sempre pronta, con la solita grinta e determinazione a farle da padrona.

(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Facebook - Lisa Gava).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.