Trail del Patriarca a Cordignano: vincono Gianpietro Barattin e Silvia Rampazzo. Record sul percorso della 25 chilometri

Gianpietro Barattin e Silvia Rampazzo vincono l’edizione 2019 del Trail del Patriarca, gara competitiva di 25 km e 1.400 m D+ che si è svolta ieri a Cordignano. Al trail si sono aggiunte anche due non competitive da 10 km con 500m D+ e 15 km con 900m D+ e il MiniTrail da 2,2 km con una cinquantina di bambini da 0 a 12 anni.

Soddisfazione da parte degli organizzatori, Scuola di Maratona di Vittorio Veneto e Pro Belvedere di Villa di Villa: "Il Trail del Patriarca quest’anno ha registrato la partecipazione di atleti con elevato livello tecnico. Il vincitore Gianpietro Barattin ha frantumato il record precedente con un tempo di 2h01’41. Anche in campo femminile Silvia Rampazzo migliora il suo record precedente. Aumenta la partecipazione alla competitiva con 650 iscritti che sono di buon auspicio per tutte le altre gare del circuito Trail delle Prealpi Trevigiane - di cui quella di oggi è la prima che dà avvio anche alla stagione 2019 del trail nella Marca Trevigiana".

Cordignano trail patriarca 02

La gara è partita alle ore 8.30 dalla piazza di Villa di Villa. A seguire il percorso si è snodato tra le colline del prosecco Trevigiano e gli Olivi della Tonda di Villa. Poi su sentieri in piena fioritura di primule e violette, tra gli scorci panoramici della pianura friulana e veneta, nel Bosco del Cansiglio passando per il parco dei carbonai e le sue splendide faggette. Ha toccato infine la parte più alta verso Col Oliver per poi ridiscendere verso la pianura Veneta con un ultimo passaggio panoramico su Col del Penacio dove si possono vedere i resti del Castelat di Villa di Villa e le famose Conche di Villa dove si svolge una delle più famose corse ciclistiche internazionale Under 23 “il Giro del Belvedere”.

Classifica maschileGianpietro Barattin (Alpago Tornado Run) 2:01:22 , Mirko Miotto (Team Tornado) 2:05:40, Giovanelli Nicola (Team La Sportiva Aldo Moro Paluzza) 2:06:01. Barattin taglia anche per primo il traguardo volante presso il monumento in Col Alt, aggiudicandosi il Trofeo Mio Mio Run Garmin. Nella parte finale Barattin accellera e che chiude con 2:01:22, secondo posto per Miotto con 2:05:40 e terzo Giovanelli con 2:06:01. Quarto posto per Camilli Alessio con 2:06:16 e quinto D’Andrea Nicola (Aldo Moro Paluzza) con 2:06:45, sesto Moretton Andrea (GP Livenza) 2:09:50, settimo De Nardi Martino (Atletica Dolomiti Belluno) 2:13:06.

Cordignano trail patriarca 03

Classifica femminile - Rampazzo Silvia (Team Tornado), domina fin dall’inizio la gara chiudendo al primo posto con 2:16:02. Dietro di lei, Curini Mariangela (Montello Runners Club), secondo posto con 2:54:52. Terzo posto per Dal Pont Nicoletta (G.S. Run For Mike A.s.d) con 2:57:46, quarto posto per Gotet Elisa Cipolat (ZeroD+ Trail Team ) con 2:58:09, quinto posto per Rizzo Federica (Montanaia Racing) con 3:01:21, sesto posto per Bailo Lara (A.S.D. Scarpe Bianche) 3:02:10, settimo Bona Ornella 3:05:31.

Non competitive - 15 km classifica maschile: primo Samuele Toscan, secondo Giuliano Zanet, terzo Mattia Zoia; classifica femminile: prima Ketty Minato, seconda Alessandra De Mori, terza Giulia Possamai. 10 km classifica maschile: primo Fabio Da Soller, secondo Otello Dall’Armi, terzo Samuele Voltolina; classifica femminile prima Chiara Lamberti, seconda Roberta De Faveri, terza Laura Da Tos.

Cordignano trail patriarca 04

Confermata anche in questa edizione la partnership solidale con l’associazione Oasi Federico, l’associazione che opera nel comune di Cordignano: per ogni iscrizione, una quota sarà destinata a loro. L’edizione 2019 si è poi confermata green: grazie alla collaborazione con Savno, l’evento è stato totalmente ecocompatibile. Nuova invece la collaborazione con Latteria Soligo, Crich, Roberto Alimentari: aziende che ha deciso di promuovere i loro prodotti nel pacco gara della manifestazione

Il Trail del Patriarca è la prima gara del nuovo circuito Trail delle Prealpi Trevigiane - Trofeo Banca Prealpi che proseguirà con il Madruk Trail, Il Grand Raid Prealpi il Trail del Brac, il Fregona Trail Fest, per concludersi con il Trail del Gevero a testimonianza di come sia uno sport in continua crescita nel nostro territorio.

(Fonte e foto: Trail del Patriarca).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Alla Enduropale di Toquet, Andrea Gava di Cordignano primo italiano sulle spiagge della Normandia

Andrea Gava, 24enne pilota da Cordignano, dalla Downhill con la sorella Lisa, preparandosi ai Moto rally scalda i muscoli con l’Endurance du Touquet, vicino a Calais.  E arriva primo degli italiani. Unico pilota veneto con il Moto Club Bibione, ha partecipato infatti domenica scorsa, giorno del suo compleanno, alla durissima gara sulle spiagge della Normandia: la sua seconda Enduropale du Touquet, corsa mitica per eccellenza, che riunisce ogni anno da oltre 30 anni quasi 2000 piloti, donne e uomini, professionisti, anonimi o appassionati di sport motoristici in 2 o 4 ruote. Una gara di livello mondiale a cui partecipano piloti provenienti davvero da tutto il mondo.

Infatti alla partenza erano 1.200 moto enduro nella sua categoria, un frastuono indescrivibile sulle spiagge del “giorno più lungo” a cui Andrea, dopo il 114.mo posto dello scorso anno voleva fare una figura migliore con la sua Yamaha 450 della Grail di San Quirino: tre ore massacranti in sella tutte sulla spiaggia tra bagnasciuga e dune traditrici, in cui si percorrono circa 150 chilometri.

L’Enduropale questa volta è stata per me una gara sfortunata, ma nello stesso tempo sono anche contento: sono finito 169.mo, non era il mio obiettivo, speravo di finire nei 100, ma almeno sono stato il primo italiano tra decine e decine di francesi, belgi, americani- racconta al ritorno -. Ci stavo riuscendo al passaggio del terzo giro quando ero 90.mo, ma sono rimasto bloccato in un ingorgo, ho perso 350 posizioni in un solo giro. Non sono riuscito a partire per 10 minuti, non si passava, su una duna in salita. Mi sono rimboccato le maniche e ho menato per recuperare, ma è stato difficile fare di più, tra la stanchezza e il terreno davvero infido della corsa, tra buche e sabbia”.

Per Andrea è stato comunque uno dei compleanni migliori: “Almeno sono riuscito a divertirmi, grazie anche al supporto che mi hanno dato gli sponsor. Spero di fare ancora meglio il prossimo anno. Non so che gare farò nel 2019, intanto mi alleno con il Downhill, ma terrò sotto pressione la moto, spero nella categoria del Motorally. E’ il mio sogno nel cassetto”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Andrea Gava).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Ai ragazzi di Cordignano il campionato studentesco di calcio del Veneto: ora la fase nazionale

Una bella mattinata di sport e divertimento, ma anche di sana competizione. Giovedì 19 aprile è andata in archivio la fase Regionale dei Campionati studenteschi di calcio a 11.

A partire dalle 9.30 sui campi allestiti a Salvarosa di Castelfranco si sono affrontate le squadre Cordignano, Belluno e Venezia nel Girone A e Padova, Vicenza e Verona per il Girone B, in rappresentanza degli istituti scolastici finalisti della provincia di Treviso.

Nella categoria Cadetti la vittoria è andata alla rappresentativa della scuola media di Cordignano (nella foto), che ha dominato il girone allestito dagli organizzatori battendo tutte le compagini avversarie iscritte, prima ai gironi e poi superando Vicenza in semifinale e Padova in finale ai calci di rigore.

Grazie a questa vittoria disputeranno l’ancora più impegnativa fase nazionale dei campionati studenteschi, in data da definirsi. I neo campioni hanno promesso di mettercela tutta per vincere ancora e il loro docente, il professor Paolo Artico, è convinto che forniranno un’ottima prestazione.

Un caloroso “in bocca al lupo” dalla loro preside, Lara Modenese, dall’assessore comunale allo sport Roberto Campagna e da tutti gli studenti dell’Istituto Ippolito Nievo di Cordignano, e un ringraziamento particolare alla Società Calcio Cordignano che gentilmente ha fornito le divise per i ragazzi.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Istituto comprensivo Ippolito Nievo di Cordignano).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email