Tao Geoghegan Hart è il Re del Giro d'Italia, Filippo Ganna firma il poker di vittorie.

È questo il verdetto della crono decisiva della corsa rosa: i 15,7 chilometri della Cernusco sul Naviglio-Milano hanno regalato al campione del mondo della crono il quarto successo di tappa in un Giro indimenticabile e al britannico il trionfo inatteso nell'edizione 103.

Una giornata storica anche per l'Ac Col San Martino. La società farrese è legata in qualche modo al trionfo del giovane ciclista britannico essendo stato vincitore anche del Trofeo Piva (tradizionale evento sportivo locale) nell'edizione del 2016.

Il giovane corridore britannico non è certo un vincitore improvvisato. Sin da quando militava nelle categorie giovanili, infatti, Tao si era distinto come un prospetto eccellente per le gare a tappe.

Fu proprio l’Italia la terra in cui il suo talento si rivelò per la prima volta. Nel 2013, infatti, Geoghegan Hart conquistò la frazione inaugurale e classifica generale del prestigioso Giro della Lunigiana, una delle manifestazioni più ambite della categoria juniores.

Il Bel Paese, oltretutto, gli fu caro anche qualche anno dopo, quando conquistò appunto, nel 2016, il Trofeo Piva, classica internazionale di categoria a Col San Martino.

Tao è passato professionista nel 2017, ma le prime grandi prestazioni le ha sfornate nel 2018, quando si piazzò in top cinque sia al Giro di California che alla Vuelta a Burgos. L’anno scorso il britannico ha fatto un ulteriore salto di qualità, anche grazie a un Tour of the Alps corso da protagonista assoluto, nel quale aveva conquistato due tappe e si era piazzato al secondo posto in classifica generale alle spalle di Pavel Sivakov.

Non sono tardati ad arrivare i commenti di elogio da parte del collettivo di Col San Martino: "Oggi è una giornata storica - commentano - Ora possiamo vantare anche un vincitore del Giro d'Italia nell'albo d'oro del Trofeo Piva. Grandissimo Tao".



(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Ac Col San Martino).
#Qdpnews.it