C'è anche un po' di Alta Marca Trevigiana nel nuovo consiglio nazionale della Federciclismo. Nella nuova squadra, nominata nell'Assemblea nazionale ordinaria elettiva celebrata ieri all'Hotel Hilton di Fiumicino (Roma), anche Fabrizio Cazzola, presidente dello Sprint Vidor La Vallata, farà parte del team come consigliere nazionale.

Il nuovo team è capeggiato da Cordiano Dagnoni, che succede, dopo 16 anni, a Renato Di Rocco, superando al ballottaggio Silvio Martinello, ottenendo 128 voti e il 55,9%.

Nel dettaglio la squadra è così composta: vicepresidenti Carmine Acquasanta (vicario), Ruggero Cazzaniga, Norma Gimondi; consiglieri: Giovanni Vietri, Gianantonio Crisafulli, Fabio Forzini, Chiara Teocchi, Giancarlo Masini, Serena Danesi e appunto Fabrizio Cazzola.

Cazzola è stato anche il consigliere federale più votato: il follinese è entrato nel Consiglio federale grazie a 66 voti.

"Sono felicissimo per il risultato ottenuto - spiega il neo consigliere nazionale -, questa è una vittoria un po' di tutto il comitato provinciale di Treviso".

"Sono passato come primo dei consiglieri affiliati e ne sono onorato, - continua - faccio parte di una squadra che mi permetterà di lavorare nel migliore dei modi e andremo avanti per il bene del ciclismo. Un ringraziamento anche alla mia famiglia, allo Sprint Vidor La Vallata, a Luigino Cecchinel e al presidente provinciale di Treviso, Giorgio Dal Bò, con cui ho condiviso questa importante campagna elettorale".

Con Fabrizio Cazzola torna a Roma anche la montebellunese Barbara Baratto Vogliano, che sarà nuovamente presidente della Corte d’Appello Federale, dove da sempre ha dimostrato grande amore e grande passione per il ciclismo.


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di Fabrizio Cazzola).
#Qdpnews.it