Martina Busatto (nella foto), 13 anni, è un talento della danza. Nata a Montebelluna, vive a Musano di Trevignano e studia alla scuola di danza “Il Balletto” di Castelfranco Veneto, diretta da Susanna Plaino.

A lei è stata assegnata la borsa di studio in memoria di Beatrice Micalizzi, giornalista e appassionata ballerina classica, scomparsa prematuramente all’età di 29 anni a Novara.

La borsa di studio ricevuta da Martina è una donazione del cuore, come è molto difficile trovarne per l’arte, che possiamo chiamare “Borsa di studio per ricordare Beatrice”: è stata resa possibile grazie a numerose e generose donazioni da parte dei suoi più cari amici, con la mediazione di Giorgio Coplani, ex allievo de Il Balletto, prima danzatore professionista e ora insegnante di danza.

Martina Busatto 3

Ecco la motivazione del premio: "Beatrice era una ballerina e fin da piccola ha avuto una passione per la danza che ha sempre coltivato come hobby, conciliandola con una Laurea in Lettere che l’ha portata poi a lavorare in una società nel campo della moda. All’inizio del 2018 Beatrice è purtroppo mancata improvvisamente, ma è rimasta sempre nel cuore e nei pensieri della sua famiglia e dei suoi amici, che quando è arrivato il giorno del suo 30esimo compleanno hanno deciso di fare un regalo".

"Proprio per ricordare la sua più grande passione - prosegue la nota - hanno pensato di aprire una raccolta fondi su un portale di crowdfunding al fine di finanziare delle borse di studio che potessero aiutare altri giovani con la sua stessa passione a perseguire questo percorso meraviglioso, ma faticoso e dispendioso. Grazie a tutto l’affetto da cui era circondata sono riusciti a raccogliere ben 3.600 euro e hanno deciso di destinarli alla Scuola di Danza Il Balletto di Castelfranco Veneto; con la direttrice Susanna Plaino è stata così individuata una giovane promessa a cui destinarli, Martina Busatto”.

Un dono del cuore che porterà alla giovane allieva montebellunese certamente tanta fortuna e tanta riconoscenza, le sarà utile per poter affrontare le spese per gli studi e le prossime trasferte che la aiuteranno a coltivare il suo talento, rendendo onore al ricordo di Beatrice, alla sua forza e alla sua sconfinata passione per la danza.


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Il Balletto).
#Qdpnews.it