Arriva dall'Albania il nuovo attaccante della prima squadra della Prodeco Calcio Montebelluna: si tratta di Amorildo Gjoni (nella foto), classe 1999, che lo scorso anno ha fatto parte dell’Arcella, formazione padovana che milita in Eccellenza.

Un altro tassello dunque nello scacchiere di mister Pasa, dopo gli arrivi di Nico Pulzetti, classe 1986, centrocampista con 400 presenze e 32 reti tra i professionisti, e di Alberto Marchiori, difensore centrale del ‘93.

Amorildo Gjoni è un attaccante eclettico di 185 cm, caratterizzato da ottima velocità e forza fisica. Da tre anni in Italia per motivi familiari, ha dovuto partire da zero nel calcio nonostante una carriera in squadre importanti nel suo Paese d'origine.

Infatti, in precedenza ha vestito le maglie del Laci e del Vllaznia (serie A) in Primavera A e dell’Albanian Ajax School in Primavera B, prima di ricevere proposte da società della massima serie albanese che, suo malgrado, non ha potuto accettare per il trasferimento in Italia nel 2017, partendo così dalla terza categoria. Quindi il salto in Promozione con l’Aurora Legnaro e nella stagione successiva con l’Arcella in Eccellenza, sino all'arrivo a Montebelluna.

“Sono entusiasta di aver firmato con questa società - commenta Gjoni - e da parte mia voglio confermare sul campo di aver fatto la scelta giusta e contribuire in modo significativo all'interno della squadra”.

Un arrivo, quello di Gjoni, che, come ha sottolineato mister Pasa, non preclude comunque l'arrivo di un attaccante di esperienza sul quale la società, con il Ds Marco Conte, sta lavorando.

kinesiostudio nuovo

È inoltre giunta la notizia di un accordo di collaborazione con Marco Mognon (nella foto), al quale è stata affidata la formazione “Giovanissimi regionali Elite 2006”.

Per Mognon si tratta di un ritorno al San Vigilio dopo aver trascorso sette anni nelle formazioni giovanili. Al termine di una lunga carriera da calciatore conclusasi a 42 anni e dal 2007 in possesso del patentino Uefa B 2007, ha iniziato la carriera di allenatore nei settori giovanili di Union Qdp, Treviso in serie B, Careni-Pievigina, Giorgione e Union Feltre.

“Il Montebelluna è sempre stato il mio punto di riferimento come società principe nel settore giovanile - confessa il neo mister -, essere arrivato in questa società è motivo di grande orgoglio”.

L'obiettivo cardine - continua Mognon - rimane sempre quello di far divertire i ragazzi in questo meraviglioso sport e spero di riuscire a trasmettere loro le conoscenze che servono per crescere calcisticamente”.

Sul piano organizzativo, la società montebellunese ha varato un nuovo progetto con la Prodeco Pharma, azienda di Castelfranco che opera nella medicina naturale, denominato “MuProHeat for Players”: indirizzato in particolare alla prima squadra, prevede una serie di valutazioni e rilevazioni scientifiche per favorire il benessere dell’atleta nell’affinare e migliorare la performance fisica e sportiva, e nel prevenire gli infortuni.

Il progetto è curato dal biologo nutrizionista Giovanni Catania e dalla naturopata Elena Favaro.

 

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Prodeco Calcio Montebelluna).
#Qdpnews.it