Il mondo del rugby locale scalpita per ripartire, nello specifico una delle realtà più forti e importanti del territorio dell'Alta Marca Trevigiana: il Montebelluna Rugby.

Dopo i mesi di lockdown passati tra allenamenti specifici grazie ai collegamenti web per tenere preparati sia la prima squadra che la varie under (dai 14 ai 18), ora si sta preparando la stagione che verrà, non senza qualche dubbio legato ancora alle problematiche dell'ufficialità delle date di campionato.

"Ancora non sappiamo quando si ripartirà effettivamente - spiega il direttore generale Giancarlo Merlo - si ipotizzano tre date (fine settembre, fine ottobre o addirittura fine gennaio)".

Difficile programmare una preparazione adeguata non sapendo effettivamente il periodo in cui il mondo della palla ovale locale tornerà a imperversare nei campi ma comunque il team montebellunese ha le idee chiare: "A settembre riprenderemo con gli allenamenti aspettando la decisione della Federazione su quando prenderà il via il campionato. Noi comunque ci faremo trovare preparati" dichiara il dg.

A livello di organigramma non ci sono stati cambiamenti particolari come sottolinea Merlo: "Il presidente rimane Mauro Vettoretti, confermati alla guida tecnica Riccardo Pavan, come ruolo di direttore tecnico Enrico Pavanello (ex seconda linea nazionale, dei Barbarians e della Benetton Rugby). Unica new entry l'arriva di Eros Caeran, nuovo responsabile della mischia".

Per quanto riguarda la rosa, al momento non ci sono stati cambiamenti e l'ossatura è rimasta pressochè la stessa: "Al momento rimaniamo così, ci sarà sicuramente qualche trattativa da qui in avanti. Abbiamo il giusto mix di esperienza e gioventù. L'importanza da parte della società ovviamente è impuntata sulla crescita dei giovani".

Un team che non vede l'ora si riiniziare a combattere nel rettangolo verde. La meta è vicina e il Montebelluna Rugby potrà pianificare così una stagione 2020-21 con un entusiasmo ritrovato.


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Montebelluna Rugby).
#Qdpnews.it