Un record difficile da battere quello che sta portando avanti “l’inossidabile” presidente (da ben 38 anni) del Gruppo Sportivo Olang di Montebelluna, Angelo Pasqualin (nella foto), riconfermato alla guida del Consiglio Direttivo per il biennio 2021/2022.

Il plurivittorioso sodalizio cicloturistico montebellunese festeggia quest’anno la 43esima stagione nel settore del cicloturismo.

Un anno da dimenticare quello che sta per finire per tutta l’attività del mondo del pedale, con lo stravolgimento delle gare previste in calendario e il conseguente ridimensionamento dell’attività agonistica.

Nel frattempo a livello societario si è provveduto al rinnovo del Consiglio Direttivo con l’ennesima fiducia confermata al presidente storico Angelo Pasqualin in carica dal lontano 1982.

Un personaggio che ha seguito con passione e professionalità alla crescita esponenziale della società, grazie ad un gruppo di ciclisti e persone che hanno fatto la storia nel settore cicloturistico-amatoriale a livello nazionale.

Nella bacheca della società sono numerosi i titoli italiani individuali e a squadre nelle varie specialità.

“Quest’anno tra le altre cose abbiamo dovuto rinunciare ai tradizionali festeggiamenti del nostro club - afferma con rammarico, il presidente Pasqualin. - La riconferma alla presidenza, è stata un grande onore, e vorrei ringraziare gli 80 soci per la rinnovata fiducia, e agli sponsor che ci permettono di continuare in questa attività, con l’augurio di ritrovarci al più presto e continuare in questo amato sport”.

Di seguito tutti gli altri ruoli in società: vice presidenza a Domenico Positello, la segreteria affidata a Oscar Bubola, la tesoriera e segretaria è Lanfranca Lago. Completano il direttivo i consiglieri Franco Casarin, Michele Castellini, Sandro Delbufalo, Luciano Parro, Fabio Garbuio, Aldo Crema, Danilo Cadò, Claudio Marcon e la new entry Ernesto Grotto.

Nell’albo d’oro della società cicloturistica montebellunese tra i numerosi titoli spiccano la Coppa Italia (1989-2009-2015) i tredici Campionati Veneti di mediofondo e altrettanti i tricolori della stessa specialità.

Per quanto concerne i riconoscimenti alla società da sottolineare il Premio Panathlon Montebelluna (1998/2010) la stella di bronzo (1999) e d’argento nel 2005 della FCI al merito sportivo. Inoltre per un decennio 2009-2019 il premio Città di Montebelluna, nel 2015 e il premio Festa dello Sport sempre di Montebelluna.

Vanno aggiunte a livello organizzativo, le manifestazioni promosse dallo stesso club cicloturistico montebellunese.


(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Gruppo Sportivo Olang Montebelluna).
#Qdpnews.it