Tre percorsi di 19, 13 e 9 chilometri in uno scenario da favola tra le colline Patrimonio Unesco, rese ancor più belle da un accenno di colori d’autunno, in una giornata mite di sole, non poteva che essere un gran successo. E così è stato.

Sono stati un migliaio i partecipanti alla nona edizione del Trail del Prosecco Superiore, che è partito e arrivato ieri domenica 13 ottobre nel centro di Pieve di Soligo. Tra i 250 iscritti che hanno preso parte al Trail sul selettivo percorso di 19 km, con tanto di chip sul pettorale, c’erano atleti di punta della specialità.

A testimoniarlo l’ordine di arrivo, che ha visto trionfare Alessio Camilli, che ha preceduto Lucio Fregona e Tommaso Tessaro.

Tra le donne ha prevalso Monica Casol, su Irene Frizzo e Elisabetta Menegato. Grande la soddisfazione di Dario Stella presidente dell’associazione sportiva “Tam Tam”, che con l’ausilio di un centinaio di volontari ha allestito tre percorsi impegnativi e molto suggestivi.

La 19 chilometri in particolare ha toccato luoghi simbolo del paesaggio patrimonio Unesco, come il San Gallo e il Collagù. Ma c’è anche un risvolto sociale. In ossequio ad una tradizione ormai consolidata, anche quest’anno “Tam Tam” devolverà parte del ricavato in beneficenza.

Da sottolineare anche lo straordinario impegno dei volontari Esam presenti con tanto di automedica con autista e con il dottor Francesco Ciofalo, con un’ambulanza, con un punto di primo soccorso, con un punto di coordinamento radio, con un defibrillatore e un ponte radio sul San Gallo per la copertura della manifestazione.

Uno stuolo prezioso di volontari che hanno reso ancor più sicura la competizione anche grazie ad una squadra a piedi che ha presidiato il percorso.

(Fonte: Giancarlo De Luca © Qdpnews.it).
(Foto: Tam Tam Trail Alta Marca).
#Qdpnews.it