Ci sono sport poco conosciuti ma per questo non meno importanti, soprattutto nell’ottica della crescita equilibrata dei nostri giovani, come quello proposto dalla “Wushuschool” di Pieve di Soligo.

Il wushu, un’arte marziale cinese comprendente discipline che prevedono combattimenti a mani nude ed esercizi con armi, ha regalato alla comunità di Pieve di Soligo delle grandi soddisfazioni nella gara, che si è disputata a Monza la scorsa domenica 10 novembre 2019, in occasione del Campionato nazionale Asi (Associazioni Sportive e Sociali Italiane).

L’atleta Estelle Gallon si è classificata seconda per la forma “chanquan-mani nude”, per gli 11/14 anni, arrivando anche terza per la forma “gun shu-bastone”, sempre 11/14 anni.

FOTO ASI 2

L’atleta Giorgia Gobbo, invece, è salita sulla vetta del podio classificandosi prima per la forma “dao shu-sciabola” per la categoria sopra i 14 anni.

“La gara - ha raccontato il maestro Domenico Gosetto - era valevole come Campionato nazionale dell’Ente di promozione Asi e sono state davvero numerose le scuole presenti all’evento, valorizzato dall’esibizione dell’atleta azzurro Dario Stelluti, reduce dai mondiali disputati a Shanghai, in Cina, dal 19 al 23 Ottobre 2019”.

“La prossima gara in programma - prosegue il maestro Gosetto - è il Campionato nazionale degli Enti di promozione, patrocinato dalla Federazione Fiwuk. In passato abbiamo presentando ai media locali la nostra scuola, fornendo delucidazioni su cosa sia il wushu".

FOTO ASI 3

"Il presidente della nostra scuola - conclude Gosetto - è il maestro Roberto Fontana e la nostra scuola pratica arti marziali in questo territorio dal 2006. Colgo l’occasione per anticipare lo stage di Pemcak Silat (difesa personale malese) che faremo il 16 e 17 del mese corrente”.

(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Wushuschool - Pieve di Soligo).
#Qdpnews.it