Una stagione spettacolare quella 2019-20 per Mattia Finotto (nella foto) e il suo Monza. Un anno fantastico che purtroppo è stato interrotto bruscamente dall'emergenza Covid che di fatto ha bloccato tutte le competizioni sia calcistiche che sportive.

Mattia Finotto, 27enne attaccante pievigino che dall'estate 2019 veste la maglia biancorossa del Monza nel Girone A di serie C, sta effettuando una buonissima stagione con 23 presenze, 8 gol e una quasi presenza fissa nell'undici titolare di Mister Cristian Brocchi con la squadra lombarda protagonista di un primo posto e una serie B quasi assicurata con 16 punti di vantaggio sulla Carrarese, seconda.

Felicità mista ad amarezza per l'incertezza che ancor oggi aleggia nel mondo del calcio, con ancora dubbi su una data ufficiale e una ripartenza in sicurezza.

"Io sono ancora qui a Pieve di Soligo, sto aspettando novità - spiega Mattia -. Inizialmente pareva fosse tutto bloccato con lo stop del campionato, ora pian piano sembrebbe si stia muovendo qualcosa, giovedì ci sarà il summit decisivio per la ripresa del calcio in Italia".

Per un momento si pensava addirittura all'annullamento del campionato che sarebbe stata una beffa atroce per il team di Finotto. Decisione fortunatamente accantonata e che ora potrebbe anticipare il ritorno in campo per tante squadre tra cui il Monza.

b29dbd2f edc8 45ed 8fb3 062f08ba192a


"Io spero si possa tornare a giocare - sottolinea l'attaccante -. Non sarà semplice, tra un po' dovremo ricominciare con gli allenamenti, tenendo presente che fino ad ora mi sono allenato individualmente qui a casa. Esisterebbe un rischio di infortuni dopo tre mesi di inattività, la poca preparazione potrebbe certamente influire. Ma, ripeto, il mio augurio è che si torni alla normalità e nel rispetto delle norme di sicurezza".

Un ritorno che potrebbe portare alla tanto agognata e meritata promozione per il club di Mattia, che da 20 anni aspetta con ansia il ritorno in serie B. Con una campagna decisamente da ricordare.

"Meritiamo assolutamente di salire in serie B - afferma Finotto - è stata un'annata quasi perfetta, siamo primi dalla prima giornata. Abbiamo inanellato moltissime vittorie anche di assoluto valore: come il blitz in coppa Italia in casa del Benevento vinta 4 a 3 dove ho segnato due gol e la quasi impresa al Franchi contro la Fiorentina persa alla fine per 3 a 1 solo negli ultimi minuti".

"Uno dei momenti in cui abbiamo avuto la consapevolezza di essere forti e un grande gruppo è stato a Novara - continua -. Lì abbiamo vinto 3 a 0 in uno stadio complicato come il Piola ed era la prima giornata di ritorno, dando ulteriore prova della nostra compattezza. Un altro bel momento è stata la vittoria in casa del Como, derby molto sentito per il mio club".

Emozioni forti che vanno a cancellare l'amarezza della scorsa stagione quando Mattia sfiorò la A con la maglia del Cittadella al fotofinish nello spareggio play-off contro l'Hellas Verona: "Ancora me la sogno quella partita, è stata una tristezza incredibile. Ma ora spero di poter vivere la promozione con il Monza magari sul campo".

Mattia si trova quindi molto bene nella società diretta dal presidente Silvio Berlusconi e l'ad Adriano Galliani: "Abbiamo una dirigenza forte, voglio rimanere qui. Possiamo ambire a fare bene anche in serie B sicuramente". 


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Mattia Finotto - Instagram).
#Qdpnews.it