Il Team Specia Honda RedMoto continua a stupire: ottimi risultati quelli ottenuti a Carsoli (L'Aquila) lo scorso fine settimana grazie anche alle performance del pilota triestino Alessandro Battig nella 450 4T nella seconda prova dei Campionati Assoluti d’Italia Enduro.

Grazie alla terza e quarta piazza nella classe 450 4T Battig ha blindato il terzo posto nella classifica tricolore del campionato a 21 lunghezze dal leder della graduatoria Matteo Cavallo e 15 dalla seconda piazza occupata attualmente da Alex Salvini.

Nella prima manche Battig ha avuto difficoltà a trovare il ritmo di gara complice un percorso dal fondo di ghiaia duro, concludendo comunque la corsa in quarta posizione a pochi secondi dal terzo gradino del podio.

Decisamente migliore la seconda prova nella giornata di domenica, dove ha colto un brillante terzo posto.

Nelle complessive 18 speciali disputate, il pilota del Team Specia ha totalizzato due secondi posti, dieci terzi, cinque quarti, un tredicesimo, a conferma della costante performance nella top live, tenendo in debito conto la classe 450 4T particolarmente combattuta.

Per il team di Possagno si prevede una parentesi di relativo riposo di un paio di settimane in preparazione del debutto al Campionato Mondiale. La prima gara è in programma il 20 settembre a Requista, in Francia, e una settimana dopo verrà concesso il bis in Italia a Spoleto.

Per quanto concerne gli Assoluti d’Italia bisognerà attendere la due giorni (3-4 ottobre) a Darfo Boario Terme nel bresciano.

Un weekend difficile per il gran caldo e la polvere. Ho faticato a prendere confidenza con il tipo di terreno delle speciali che mal si addiceva al mio stile di guida - ha affermato Battig -. Nella seconda giornata di gara sono riuscito a trovare il giusto ritmo facendo registrare dei buoni tempi, con il terzo posto di classe e il 14° piazzamento assoluto".

"Confermo le dichiarazioni del nostro pilota, nella difficoltà di trovare il giusto feeling nella Enduro Test, al quale si aggiunto un problema meccanico che lo ha costretto a portare a termine il primo giro senza il corretto utilizzo della frizione. Tutto sommato la terza posizione di classe nella seconda giornata di gara, con ottimi piazzamenti nella classifica assoluta ci fanno ben sperare per il proseguo del campionato” afferma il team manager del Team Specia.


(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: Team Specia Honda RedMoto).
#Qdpnews.it