Il 23 maggio non sarà soltanto la data della tappa del Giro d'Italia nel territorio del Conegliano-Valdobbiadene: Refrontolo ospiterà la partenza del Giro-E, la corsa in e-bike sulle stesse strade dove si disputerà l'attesissimo appuntamento ciclistico.

"Siamo contenti perché è la prima volta che avviene una cosa di questo tipo a Refrontolo. - ha dichiarato il sindaco Mauro Canal - Appuntamento che sicuramente porterà con sé ospiti di un certo rilievo e molto pubblico. Questo sabato si terrà la presentazione ufficiale dell'evento a Verona, e il nostro Comune sarà lì rappresentato dal neoassessore allo Sport Matteo Corbanese, designato circa una settimana fa, e dal consigliere con delega alle attività sportive Ylenia Meneghin".

Il Giro-E, quindi, è un appuntamento concepito con l'intento di far vivere l'atmosfera del Giro d'Italia, passando per i territorio protagonisti delle varie tappe, anche ai ciclisti non professionisti.

Si svolgerà dal 12 al 31 maggio ed è organizzato in 18 tappe
: l'evento è inserito nel calendario della Federazione ciclistica italiana e organizzato da Rcs Sport, nel corso dello stesso Giro d'Italia.

I partecipanti correranno suddivisi in team, che forniranno loro la bicicletta dalla pedalata assistita, percorrendo tra i 70 e i 115 chilometri giornalieri.

Nelle fasi finali del Giro-E, i capitani dei team saranno impegnati in una prova sprint per il traguardo. L'arrivo avverrà un'ora prima rispetto all'arrivo del Giro d'Italia e i ciclisti del Giro-E taglieranno lo stesso traguardo dei campioni in lotta per la vittoria della maglia rosa.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it