Dopo tre anni di assenza su una panchina, Gianni De Biasi torna in sella a una nazionale, quella della nazionale dell'Azerbaigian.

Il tecnico, 64enne originario di Sarmede, sarà dunque il nuovo commissario tecnico della compagine europea come riporta il sito ufficiale della federazione azera.

Una scelta che, dopo la parentesi positiva avuta dal 2011 al 2016 alla guida della nazionale albanese con l'exploit della qualificazione a Euro 2016 in Francia, ha l'aria di una vera e propria sfida in cui l'allenatore cercherà di stupire nelle prossime qualificazioni ai mondiali del 2022 in Qatar.

Una nazionale quella dell'Azerbaigian, all'apparenza priva di giocatori con esperienze internazionali di rilievo ma che ha un progetto solido e ambizioso basato sui giovani e sulla rapida espansione degli ultimi anni del paese puntando a costruire delle basi solide per un futuro importante.

Come ci si sente a ripartire dopo tre anni di stop?

"Ovviamente più vogliosi di sempre e con la voglia di ricominciare dopo lo stop. Ho voluto aspettare una nazionale, potevo rientrare prima, ma ho scelto questo progetto perchè mi piace e mi intriga".

Un progetto simile a quello albanese a livello di nazionale verrebbe da dire..

"Dobbiamo cercare di crescere, abbiamo molta strada da fare. L'esperienza in Albania mi ha fatto crescere e spero di portare tutta la mia esperienza a questi ragazzi".

Troverà una nazionale in costruzione e chissà magari con i mondiali in Qatar alle porte..

"Vogliamo fare subito bene in Nations League (appuntamento già il 5 settembre contro il Lussemburgo nel girone C). Sarà un occasione importante che ci darà la possibilità di metterci, se facciamo bene, in una posizione migliore per le qualificazioni ai Mondiali in Qatar del 2022. La nota dolente è che incontrerò i giocatori solamente poche settimane prima di giocare una partita ufficiale ma cercheremo di dare il 100% e di prepararci nel migliore dei modi".

Nello staff di De Biasi ci saranno due ex calciatori del Napoli: Benny Carbone e Claudio Bellucci, mentre il vice sarà Arif Asadov

Una nuova esperienza per l'ex tecnico di Albania e Torino, con la speranza di lasciare ancora il segno in positivo in una nazionale.


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it