Continua a far parlare di sè Riccardo Michielin, il giovanissimo biker suseganese a soli 9 anni, già Campione Regionale 2019 con le minimoto, prosegue la sua crescita motociclistica ottenendo ancora ottimi risultati nelle ultime gare.

Quest'anno "Ricky" gareggia con una moto nuova, in una categoria Ohvale 110 su veri circuiti contro piloti molto veloci e con esperienza. Sfortunatamente la chiusura delle piste a causa della situazione emergenziale prima e la chiusura delle regioni poi ha limitato la familiarizzazione con questa moto, altri ragazzini la usavano già da tempo, inoltre vivere in una Regione come quella del Veneto priva di circuiti adatti ha ulteriormente posto dei limiti per il giovane talento.



kinesiostudio nuovo

Ricky, con l'aiuto dell'immancabile papà Alessandro è supportato dalla famiglia, si è preparato per questa prima gara nel circuito di Pomposa con l’aiuto di un esperto pilota di Moto3 Kevin Zannoni, pilota di talento mondiale che gareggia con il junior Team Gresini. Il piccolo ha avuto modo, la scorsa settimana di incontrare in pista Valentino Rossi e il team VR46.

Il giovane ha partecipato lo scorso week-end alla prima gara della stagione: il Campionato Nazionale Velocità Asi, una nuova categoria molto promettente.

"Certi che il motore fresco da gara arrivato all'ultimo momento ci avrebbe messo alla pari degli altri piloti, tutti supportati da un team esperto, contrariamente a noi che per motivi di sponsor non possiamo permettercelo, abbiamo iniziato con molte difficoltà il week-end - spiega il padre di Ricky, Alessandro Michielin - Il motore non girava bene e siamo stati costretti ad utilizzare il vecchio motore da allenamento con molte ore di funzionamento e dalle prestazioni di certo inferiori".


c17b37e5 7a94 4726 ac4f b2ffa5ea5fa0

Tuttavia il talento è prevalso come sempre e il piccolo biker sabato scorso nelle due qualifiche è stato costantemente il più veloce e costante con tempi da record.

"Purtroppo la poca esperienza ha fatto si che uno dei tanti piloti che cercavano al scia e di farsi "tirare" da Ricky ne abbia approfittato al terzo tentativo, nell'ultimo giro all'ultimo minuto soffiando la pole-position per pochi millesimi di secondo" spiega Alessandro.

"Le due gare sono andate bene, purtroppo il motore fiacco ci penalizzava nei rettilinei ed in uscita di curva, ma la guida colmava in parte il gap riuscendo ad ottenere un ottimo secondo risultato finale al termine di due gare combattute e decise al foto finish dai primi tre piloti che hanno fatto la differenza su tutti gli altri" prosegue.

Rimane un pò di amaro in bocca per non aver potuto gareggiare ad armi pari, ma la soddisfazione è doppia sia in termini di crescita del pilota, sia perchè appunto il team per ora è a condizione famigliare.

"Devo ringraziare Gugel Logistic, Ri.Bo assicurazioni con Loretta, Valeri Sport e la sempre disponibile Vale, Facchin cucine grandi impianti con Massimo e Stella Commerciale oltre a Nolan group per il casco e stylmartin per le calzature - sottolinea Alessandro - Ci tengo perchè seppur in un momento di difficoltà economica credono nel giovane Riccardo".

Risultati che certificano tutta la destrezza di Ricky durante le gare, continuando a coltivare il sogno di poter raggiungere in futuro risultati sempre più prestigiosi e importanti.



(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di Alessandro Michielin).
#Qdpnews.it