brevi sport

A Pieve di Soligo vince Udine: Treviso Basket sconfitta 82-68, l'ex Marshawn Powell Mvp

Amichevole di lusso, ieri sera, a Pieve di Soligo, dove al palasport di via Stadio si sono affrontate la De Longhi Treviso Basket, alla prima amichevole stagionale, e la Apu Gsa Udine, avversaria di pari categoria (A2). A spuntarla è stata la compagine friulana, che di fronte a 500 spettori circa ha superato i trevigiani 82-68. Mattatore della serata, come sabato scorso al Lignanobasket – BH cup contro Forlì, l’americano, ex di turno, Marshawn Powell (Apu Gsa Udine) che segna 21 punti, cattura 9 rimbalzi, produce 24 di valutazione e riceve il premio di Mvp dell’amichevole. 

Buon inizio per i trevigiani di coach Menetti (privo degli infortunati Lombardi e Tomassini e dell’azzurro Tessitori, mentre Sabatini ha lasciato la compagnia destiazione Piacenza) che con un vivacissimo Chillo, i jumper di Antonutti e le giocate della coppia Wayns-Burnett scattano avanti 7-2, mostrando un attacco fluido. Udine, con in campo l’ex Powell e Cortese, il miglior italiano dell’ultima stagione di A2, inizia a far valere la sua potenza sotto canestro e sorpassa al 7′ con la bomba di Simpson (12-13). Iniziano i cambi, entrano Imbrò e Alviti, ma è un altro ex, Mauro Pinton, assieme a Spanghero, a portare Udine al +4 (14-18). Il primo quarto si chiude con due assist di Imbrò che innesca Alviti (tripla) e Barbante per il 19-19 finale.

Il secondo quarto inizia con due belle giocate in velocità, prima Burnett si dimostra un ottimo passatore mandando a schiacciare Barbante, che poi nell’azione seguente imbecca Imbrò per un comodo lay-up (28-24 al 12′). Dopo una tripla di un precisissimo Alviti, Udine fa valere i chili e centimetri di Mortellaro che fa la voce grossa in area e pareggia a quota 28 (13′). Coach Menetti chiama time out. Nikolic con un 2+1 porta a +3 (28-31) Udine, che alza la difesa a tutto campo. Rientra Matteo Chillo e fa vedere ancora un’ottima intesa con Wayns, poi Lorenzo Uglietti segna dalla media e Tvb torna avanti (32-31) al 18′. Due sprazzi offensivi di Powell e un canestro di Simpson rimettono avanti i friulani (34-38 al 19′), poi Cortese porta i suoi a +7, il 34-41 che manda le squadre all’intervallo.

pieve di Soligo tvb udine

Il gioco riprende e la De’ Longhi Tvb perde subito Uglietti
che esce dolorante alla spalla destra e viene scortato dallo staff medico nello spogliatoio. Sul -10 (34-44) si scalda la mano di Imbrò, sua la tripla del -5 dopo una bella incursione di Antonutti, poi Chillo su assist di Burnett confeziona un 7-0 che rimette in corsa TVB (41-44 al 23′). La squadra di Menetti alza l’intensità difensiva, si butta su ogni pallone e trova soluzioni in campo aperto: Burnett schiaccia, Antonutti colpisce da tre e Tvb sorpassa 46-45 al minuto 25 allungando il parziale a 12-1. Udine si riprende, Powell da tre riporta la Gsa a +6 (47-53), accorcia il giovane Epifani dalla lunetta. Proprio i giovani Sarto ed Epifani danno verve nel finale di quarto, mettendo pressione e recuperando palloni poi trasformati in punti. Il bel rush dei giovani consente a Tvb di chiudere a -1 (53-54) al 30′.

Udine allunga ancora nel quarto finale, dopo una tripla di Antonutti, sono Simpson, Spanghero (tripla) e Nikolic a dare il +6 alla Gsa (56-62) con coach Menetti che ferma il gioco con un time out. Ma la squadra di Cavina non si ferma, Spanghero replica da tre Udine vola a +9. Epifani però non ci sta, segna in contropiede e viene imitato da Burnett dopo un bel recupero (60-65 al 34′). Udine, alla quarta amichevole stagionale, ha più benzina e si vede: Powell spadroneggia sotto canestro, ma Chillo e Antonutti rispondono dall’altra parte. Spanghero è scatenato da tre, e quando sbaglia c’è Powell a correggere per un altro allungo friulano, 64-74 al 36′. La De’ Longhi con le energie al lumicino prova a riemergere nel finale sostenuta dal suo pubblico, ma la Gsa tiene il vantaggio fino al 68-82 che chiude il match.

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Facebook).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

L'Under 18 della Pallavolo Susegana si supera e centra il salto in seconda divisione

Si respira soddisfazione all’Asd Pallavolo Susegana. L’Under 18 è infatti riuscita a ottenere il secondo posto a un solo punto dalla prima in classifica, centrando così l’aritmetica certezza del passaggio in seconda divisione. "All’inizio del campionato con questa squadra la società puntava a fare buone prestazioni a livello agonistico - riferisce Luca Ros, presidente del Susegana - ma la grinta e l’impegno delle ragazze le ha portate a una promozione non prevista in partenza".

"Per quanto riguarda il campionato del prossimo anno mi aspetto che le ragazze proseguano con l’impegno dimostrato quest’anno - continua Ros - e spero anche che il bel rapporto tra di loro persista. Molto importante per me è che gli obiettivi siano raggiunti anche tramite il divertimento".

Ma l’Under 18 non è l’unica squadra ad aver ottenuto buoni successi: il presidente ha fatto notare l’ottimo lavoro svolto dall’Under 12, dall’Under 14 e anche dalla prima squadra, disputante il campionato di Serie D, che aveva come obiettivo la salvezza ma si è piazzata in un’ottima settima posizione, nella metà alta della classifica. "Questa è stata una stagione piena di ottimi risultati e di grandi soddisfazioni", così riepiloga Luca Ros quest’annata.

Susegana pallavolo u18 3

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: www.pallavolosusegana.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Colfosco, nuova caldaia per gli spogliatoi del campo da calcio "Andrea Trentin" in via Mercatelli Maglio

Il Comune di Susegana ha disposto l’acquisto di una nuova centrale termica a servizio degli spogliatoi del campo sportivo di Colfosco, intitolato ad Andrea Trentin in via Mercatelli Maglio.


L’impianto attuale infatti non funziona più bene, come ha segnalato al Comune l’associazione Più Sport di Susegana, la polisportiva del paese.


“Dai controlli effettuati abbiamo visto che il problema era la centralina della caldaia, che si è rotta - spiega il sindaco Vincenza Scarpa - Il ricambio non è più reperibile sul mercato e così abbiamo dovuto procedere all’acquisto di una nuova centrale termica”.


Il costo dell’intervento è di 4.392 euro ed è stato affidato alla Collodello Ruggero di Santa Lucia di Piave. I calciatori e gli sportivi che frequentano il campo, pertanto, a breve potranno contare su una caldaia pienamente efficiente.

Colfosco campo da calcio
(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it ® riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Susegana, il Priula Basket compie 30 anni: Christian Zanardo è il nuovo presidente

L’assemblea dei soci, riunitasi il 28 gennaio scorso, ha rinnovato le cariche societarie del Priula Basket '88 di Susegana, con la nomina all’unanimità di Christian Zanardo (nella foto, a destra) a nuovo presidente, che subentra a Riccardo Corbanese.

Vice presidente è stato eletto Adriano Bottarel (nella foto, a sinistra), mentre entrano nel direttivo Christian Coletti, con il ruolo di rappresentante nella Polisportiva, e Daniele Perin. Il nuovo responsabile della gestione della palestra e delle attrezzature è Ennio Zanardo.

Confermati gli altri ruoli societari: Alessandra De Dea responsabile Federazione italiana pallacanestro (Fip) e segreteria; Eliana Terranova alla tesoreria e borse mediche; Paolo Gramigna responsabile divise; Adriano Bottarel responsabile visite mediche; Christian Zanardo direttore sportivo; Flavio Tesser tornei e logistica.

Christian Zanardo è un ex giocatore del Priula Basket già dal 1989, dove ha militato nella squadre Cadetti, Juniores e Serie D, ma che ha iniziato a giocare nel basket Spresiano. E’ rientrato in società nel 2011 come dirigente accompagnatore, poi direttore sportivo dal 2013. Adriano Bottarel è preparatore fisico federale da tre anni e ha scelto di dividere il suo tempo libero tra la Follinese Calcio e il Priula Basket, le squadre dove giocano i due figli.

“Ringrazio innanzitutto chi mi ha preceduto, Tesser e Corbanese e l’assemblea che mi ha dato l’incarico - dichiara Zanardo - Nessuna rivoluzione, stiamo continuando un lavoro condiviso da tutto il direttivo, che prevede di continuare ad investire nei nostri giovani, avere un bilancio sempre sotto controllo, promuovere le collaborazioni nel territorio, migliorare nell’offerta tecnica e nel reclutamento e proseguire il lavoro nelle scuole”.

“Oltre a questo stiamo lavorando ad un codice etico che dovrà essere accettato da atleti e famiglie per validare l’iscrizione - annuncia il nuovo presidente - Abbiamo svolto visite posturali con specialisti del settore a buona parte dei ragazzi e acquisito nuove attrezzature specifiche per il lavoro a corpo libero, alla presenza di un fisioterapista e di tecnici sempre più preparati. Sono convinto, come il direttivo che rappresento, che è l’insieme di questi fattori che ci può differenziare da altre realtà per dare risultati sempre migliori nella formazione sia tecnica che umana dei ragazzi, magari un domani anche in versione femminile”.

E cosa manca al Priula Basket per tornare in serie D? “Non ce lo ordina nessuno, ci andremo quando il campo dirà che lo meritiamo - afferma il presidente Christian Zanardo -  Se c’è una squadra che voglio ricordare è quella delle persone che dedicano anima e corpo alla società, che quest’anno compie trent’anni, Alessandra in primis, poi Ennio, Christian, Flavio, Paolone, Eliana, Adriano, Alessandro e Daniele, assieme alle nostre famiglie che sopportano tutto questo”.

“Grazie al lavoro impostato già a partire dal 2013 e senza i soldi che c’erano fino a dieci anni fa, abbiamo già sfiorato la serie C e vinto un titolo regionale Under 16, traguardi mai raggiunti prima da nessuna squadra nell’intero Comune di Susegana", rimarca Zanardo, che poi aggiunge: "Il sogno è quello di rivivere le stesse emozioni, con una squadra fatta di ragazzi cresciuti nel nostro palazzetto”.

(Fonte: redazione Qdpnews.it
(Foto: Priula Basket '88).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

L'Under 16 Elite del Priula Basket ’88 si aggiudica il trofeo Veneto: sconfitta in finale il Noventa Padovana

Dai risultati in campo sembra che il Comune di Susegana sia diventato una vera e propria fucina di talenti nello sport. Dopo la promozione in serie D della squadra della Prima divisione del Pallavolo Susegana – Santa Lucia, ora è il turno del Priula Basket ‘88, reduce da un brillante terzo posto della squadra under 20 nel campionato regionale e dalla vittoria con la squadra under 16 Elite al Trofeo Veneto.

Ogni anno infatti, ai margini del campionato, le quattro migliori squadre della regione nelle varie categorie sono impegnate in questa competizione: questa volta, per quanto riguarda l’under 16, oltre al Priula Basket ’88, ad essere scelte sono state il Valpolicella, il Castellana Mestre e il Noventa Padovana.  Proprio con quest’ultima è stata giocata domenica 14 maggio il match decisivo, che ha decretato la vittoria della squadra del comune di Susegana, proprio all’ultimo quarto della partita.


“La squadra è nata in collaborazione con altre società della zona – racconta il direttore sportivo Christian Zanardo – e precisamente con Spresiano e Rucker San Vendemiano, con l’aggiunta poi di qualche elemento del Treviso Basket: era la prima esperienza insieme e non possiamo essere più soddisfatti”.

Superato il periodo di “rodaggio” infatti, il gruppo ha iniziato a macinare i primi successi, conquistando l’ammissione al trofeo meno di un anno fa, a settembre. La vittoria alla finale di domenica scorsa, non ha fatto altro che confermare e premiare il lavoro di questi mesi. E come accade negli sport di squadra, sono diversi gli artefici di questo successo: “Il merito è tutto dei ragazzi, che sono cresciuti sia in campo che fuori, degli allenatori, Carniel Christian e Mattiuzzi Michele e di tutto lo staff tecnico – racconta Zanardo - hanno lavorato veramente come un team unito e coeso”.


In agenda i ragazzi della squadra hanno già segnato il loro prossimo impegno: a giugno li attende un importante torneo nella città di Trento. Inizieranno poi a lavorare per il prossimo anno, quando la squadra potrà contare su atleti non solo dell’annata 2001, ma anche di quella del 2000. Continuerà anche la collaborazione con il Basket Pieve '94, presieduto da Rino Cesca, che ormai va avanti da undici anni: “C’è un’unità particolare, che va anche al di là dello sport – conclude Christian Zanardo – i risultati ci fanno capire che la strada giusta è quella di creare una sinergia dei talenti che abbiamo”.


Grande la soddisfazione anche da parte del sindaco di Susegana Vincenza Scarpa e di tutta l’amministrazione: “Si tratta di prestigiosi risultati – fa sapere il Comune – che testimoniano passione, spirito di sacrificio, talento e che danno lustro all’intera comunità di Susegana”.

(Fonte: Giada Fornasier © Qdpnews.it).
(Foto: Priula Basket '88).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email