Sì alla Prosecco Cycling! Questo il risultato al termine del vertice in prefettura a Treviso per pianificare le misure necessarie per la sicurezza dell'evento ciclistico del prosecco per antonomasia.

Prosecco Cycling sinonimo di sport e di prosecco superiore di Conegliano Valdobbiadene, quest'anno sarà sinonimo anche di ripartenza, una ripartenza dello sport che inizia proprio dal territorio delle colline del prosecco patrimonio dell'umanità. Un auspicio quello alla ripartenza espresso anche dal prefetto Maria Rosaria Laganà.

Quest'anno la Prosecco Cycling si svolgerà domenica 27 settembre: oltre duemila appassionati pedaleremo nel cuore delle colline del prosecco per l'appuntamento di ciclismo principe del nostro territorio. L’edizione 2020 sarà anche il primo evento ciclistico internazionale del Veneto dopo l'emergenza Covid-19.

Durante l'incontro in prefettura è stato messo sotto la lente d'ingrandimento il protocollo della manifestazione in modo da tutelare prima di tutto la sicurezza dei partecipanti lungo tutto il percorso.

L'edizione di quest'anno vedrà l'aprirsi della corsa come da tradizione da Piazza Marconi a Valdobbiadene per poi serpeggiare tra le colline Unesco e attraversare ben 13 comuni della Marca Trevigiana.

kinesiostudio nuovo

Un'importante novità: a causa di lavori lungo il circuito prestabilito, i ciclisti dovranno transitare attraverso il comune di Barbisano e per il centro di Pieve di Soligo, molto positiva e apprezzata questa scelta da parte dell'amministrazione pievigina.

Saremo sempre a fianco di quello che ormai è un evento simbolo delle colline di Conegliano e Valdobbiadene - afferma Luciano Fregonese, sindaco di Valdobbiadene - dall’anno scorso quest’ultime sono parte del Patrimonio Unesco e dove tre settimane dopo arriverà anche la tappa a cronometro del Giro d’Italia. Per la Prosecco Cycling sarà un'edizione destinata a rimanere nella storia e che, oltre a confermare le capacità del comitato organizzatore, rappresenterà un’importante prova generale per gli eventi a venire”

“La Prosecco Cycling quest'anno darà un importante segnale di ripartenza del territorio perché vedrà molti atleti e turisti pedalare e soggiornare tra nostre colline, grazie a questo evento sportivo molti torneranno a visitarci in futuro” spiega Tommaso Razzolini, vicesindaco e assessore al turismo di Valdobbiadene.

“Una manifestazione che non poteva fermarsi - queste le parole di Massimo Stefani, ideatore dell'evento - una scelta che dobbiamo a tutte le persone che si adoperano per l’evento, dai partner, ai volontari e a tutti coloro che hanno contribuito in questi anni alla crescita della manifestazione, ma soprattutto a tutti gli appassionati che da tutto il mondo si recano qui, a Valdobbiadene, per partecipare a questo evento inimitabile!”.

 

(Fonte: Francesco Pastro © Qdpnews.it).
(Foto: Prosecco Cycling).
#Qdpnews.it