“Era amato anche da noi avversari, e noi stessi rimanevamo estasiati dalle sue giocate”: così si è espresso Dino Galparoli, l’indimenticato capitano dell’Udinese, ricordando Diego Armando Maradona negli anni in cui esaltava per le sue prodezze non soltanto i tifosi del Napoli ma tutto il calcio italiano.

L’ex difensore mancino della formazione friulana, ha avuto modo di confrontarsi sul terreno di gioco con l’ex numero 10 del Napoli: “Ci siamo trovati faccia a faccia in diverse occasioni, anche se non era il mio avversario diretto, visto che a prendersi cura di lui era il mio compagno di squadra Criscimanni" confessa Galparoli.

"Però ricordo con piacere i due gol che ho fatto alla formazione partenopea soprattutto il pareggio per 1 a 1 al San Paolo con il provvisorio vantaggio di Maradona, e il gol del pareggio che porta la mia firma, e in mezzo l’espulsione dello stesso Maradona per una testata nei confronti di un mio compagno di squadra - continua - E ricordo bene anche il 2 a 2 al Friuli con un mio gol. Di lui ho dei bei ricordi: con quei piedi sapeva fare di tutto”.

Dino Galparoli, originario di Tradate (Va), conta 223 presenze nella massima serie due promozioni con il Brescia e l’Udinese, dove militò per nove stagioni vantando le maggiori presenze in campionato assieme a Franco Causio e Massimo Mauro e dove ancora adesso si ricordano di lui.

Ma tempo è trevigiano di adozione, abita infatti ad Albaredo frazione di Vedelago, e come allenatore si è preso cura della formazione Under 12 del Resana. “Preferisco di gran lunga allenare dei ragazzini piuttosto che una formazione di adulti” aveva sottolineato a suo tempo l’ex difensore dell’Udinese, che ha avuto l’onore di giocare a fianco del grande Zico.

Tornando a Maradona, lo stesso Galparoli conferma parole di stima nei suoi confronti: “Una persona di grande umanità, generoso, che ha saputo farsi voler bene, una persona libera, che non subiva condizionamento alcuno”.

 

(Fonte: Giovanni Negro © Qdpnews.it).
(Foto: per concessione di Dino Galparoli).
#Qdpnews.it