Un anno in più, squadra e categoria nuove ma lei è sempre lei: una promessa del ciclismo provinciale e regionale. La 17enne valdobbiadenese Chiara Reghini (nella foto), dopo il quinto posto, prima veneta, al campionato italiano di ciclismo su strada allieve dello scorso anno (qui l'articolo), ha ben figurato ieri, sabato 3 ottobre, all'edizione 2020 del tricolore juniores corso sotto la pioggia a tratti forte di Sarcedo, in provincia di Vicenza.

La sua nuova squadra, Braganze Cicloclub96, ha ben figurato lungo gli 84,400 chilometri percorsi "in casa" alla media di 39,409 chilometri orari: Chiara è giunta settima, preceduta della compagna Monica Castagna, al quinto posto.

Tanti i complimenti del team vicentino per la valdobbiadenese di San Pietro di Barbozza: "Chiara ha avuto finora una stagione straordinaria, segno di una caparbietà fuori dal comune. Ha avuto un andamento costante durante tutta la stagione e, spesso e volentieri, si è resa protagonista attiva nelle prove che ha affrontato. Bravissima Chiara, sei veramente un riferimento, continua così che sei sulla buona strada! Grinta e determinazione non ti mancano".

"Per noi vale la vittoria, per noi è stato il massimo cui potevamo aspirare e, ad esser sinceri, va al di là di ogni semplice aspettativa - festeggia il team della Reghini -, è un risultato straordinario sotto tutti i punti di vista!".

"Le ragazze hanno interpretato la gara in modo magistrale e corso da compagne serrate, da autentica squadra - prosegue il racconto del team vicentino - Le nostre splendide portacolori, per tutta la durata della gara, sono state autentiche protagoniste in positivo in tutte le fasi dello sviluppo della corsa".

"Per noi e le nostre ragazze è stata una vittoria ad un derby giocato fuori casa ed è stato un evento così straordinario da renderci orgogliosi del lavoro svolto finora da tutti noi, dallo staff tecnico composto da Stefano Franco, Anna Faoro, Adriano Merlo, Alessio Bertoncello e Luigino Segato - prosegue il team di Chiara - Dalla dirigenza con Gianluca Dalla Valle, Tania Leonardi ed Enzo Dalla Valle".

Infine un ringraziamento alla guida di questa giovanissima squadra: "L’insostituibile e inarrivabile presidente Giorgio Pigato, che con il suo immenso lavoro dietro le quinte ha portato a questo, da quando siamo partiti e ci siamo rimessi in gioco, poco più di un anno fa".

Chiara Reghini sicuramente stupirà ancora e tutti si augurano che possa fare il grande salto prendendo d'esempio Laura Tomasi, la ciclista professionista di Miane quest'anno alla sua terza partecipazione al Giro Rosa con il team Top Girls Fassa Bortolo.

 

(Fonte: Luca Nardi © Qdpnews.it).
(Foto: Chiara Reghini - Facebook).
#Qdpnews.it