Parte il countdown per la Tappa del Prosecco. Sabato 17 ottobre si terrà la 14^ tappa del Giro d’Italia, la cronometro Conegliano-Valdobbiadene su cui aleggiano ancora diversi dubbi tra rischio Covid e positività all'interno dei team.

Sarà una Corsa Rosa diversa da quella a cui siamo abituati, non tanto per il percorso, ma per le condizioni ambientali e per quanto riguarda la presenza del pubblico. Non ci saranno i tifosi in partenza e all’arrivo, ma in strada le persone potranno tranquillamente applaudire i propri beniamini, rispettando pur sempre le normative anti-Covid.

Il Covid però, nel frattempo, disegna scenari preoccupanti nel ciclismo: dopo la positività del corridore britannico Simon Yates emergono altri otto contagiati, di cui due corridori, con altrettanti team che si sono ritirati.

Il virus ha messo fuori gioco l'olandese Steven Kruijswijk e l'australiano Matthew Matthews, con il conseguente ritiro della Jumbo-Visma e della Mitchelton-Scott, all'interno della quale i casi di positività riscontrati sono stati addirittura sei (coinvolti membri dello staff, non corridori).

Sportivamente parlando invece sarà una cronometro individuale di 34 chilometri (con partenza Conegliano e arrivo a Valdobbiadene) che si rivelerà decisiva in ottica classifica generale e che potrebbe infliggere un colpo pesante ai danni dei big “allergici” alle prove contro il tempo. 

Si tratterà di una tappa molto impegnativa sullo sfondo dei vigneti patrimonio dell'Umanità. La frazione presenterà anche un Gpm dopo soli chilometri, il Muro di Ca’ del Poggio: 1110 metri al 12,3%, con picchi del 16/19%; nonché primo rilevamento chilometrico di giornata.

La parte successiva è un continuo saliscendi tra le colline, in cui i corridori troveranno anche il secondo rilevamento di Pieve di Soligo, al chilometro 17,1, e il terzo di Col San Martino, al chilometro 25,1. Gli ultimi tre chilometri sono in discesa fino a 400 metri all’arrivo.

Non mancherà l'attesa per gli appassionati, fermo restando che l'evento non coinvolgerà purtroppo i comuni e i paesi interessati con il solito tradizionale vigore.

Sarà un weekend all'insegna dello sport e della valorizzazione per il territorio Unesco ma con più ombre che luci. La situazione, per il momento, è sotto controllo, la storica kermesse si svolgerà regolarmente.


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Giro d'Italia).
#Qdpnews.it