Il mondo del ciclismo vittoriese è pronto per la nuova stagione con il rinnovo del direttivo della Frare - De Nardi storica associazione ciclistica di Savassa che quest’anno compie ben 65 anni.

Un rinnovo nel segno della continuità. In sella rimane, infatti, l’instancabile Maurizio Montini (nella foto). Lo scorso 14 gennaio la storica società ciclistica ha, delineato il consiglio direttivo che vedrà, per il prossimo biennio, a fianco di Montini i confermati: vice presidente Paolo Bazzo, Gianni Piccin come segretario ed il tesoriere Renato De Nardi.

I consiglieri nominati sono: Andrea Agostinelli, Alex Bernardi, Sergio Collodel, David Da Dalt, Eros De Nardi, Ferdinando De Nardi, Walter De Nardi, Sergio Della Libera, Sandro Marcon, Moreno Mognol, Rino Migotto, Marco Montini, Alessandro Steffan e Giampietro Tonon. Per quanto concerne la parte tecnica i direttori di organizzazione rimangono Giulio De Nardi e Daniele Borsoi.

Gli eventi in programma per il 2020 sono ben 6, uno in più rispetto allo scorso anno e sarà l’assoluta novità dell’anno dedicata al ciclismo amatoriale.

Si tratta di appuntamenti importanti e sentiti nel mondo del ciclismo. Spiccano fra questi il Giro dei Cinque Laghi dedicata agli allievi, la medaglia d’oro Frare De Nardi elite ed Under 23 e la Vittorio – Cansiglio per gli Juniores. A questa si aggiunge la medaglia d’oro Val Lapisina per gli allievi, gara di apertura stagionale e la Prealpi in Rosa dedicata alle categorie allieve ed open donne.

“Da sempre ci adoperiamo per promuovere il ciclismo - sottolinea il presidente Montini - attraverso l’organizzazione di eventi di livello e, la storia delle gare organizzate, parla da sola. Si tratta di appuntamenti molto sentiti con tantissimi ciclisti che vi prendono parte”.

Una lunga tradizione, senza mai dimenticare di guardare al giorno d'oggi e al mondo che cambia: “Proprio  per questo - prosegue Montini - da qualche anno cerchiamo anche l’innovazione e l’esperienza con la Pro Loco di Tarzo di organizzare la Prealpi in Rosa ci ha dato ragione. La manifestazione è cresciuta molto e siamo contenti di aver creato un appuntamento per la categoria donne”.

Per la Frare- De Nardi ciclismo è anche promozione del territorio con il ciclo turismo e, proprio per questo, dallo scorso anno è stato lanciato il brevetto del Cansiglio. Per ottenere il brevetto i Ciclo turisti devono percorrere i percorsi seguendo il regolamento.

Abbiamo creato - spiega Montini - 8 percorsi di cui 7 su strada ed uno per mountain bike che portano alla scoperta e valorizzazione del nostro territorio e del Cansiglio in particolare. Cinque percorsi partono da Vittorio Veneto mentre gli altri tre partono da Farra d’Alpago".

"Quest’anno - conclude - uno di questi percorsi, il 12 luglio, sarà una gara valevole per l’assegnazione del criterium Veneto dedicata ai Ciclo amatori. Siamo certi, come è avvenuto per il Brevetto del Grappa, che questo evento crescerà nei prossimi anni raccogliendo il favore dei ciclisti”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Frare-De Nardi).
#Qdpnews.it