Tempo di bilanci per la scuderia Vimotorsport del patron e presidente inossidabile Antonio Tomasi che, con grande soddisfazione, mette in bacheca anche nella stagione 2019 la vittoria tra i team nel Campionato Italiano Velocità Montagna.

Con il pranzo di fine stagione nelle sale settecentesche di CastelBrando, si è ufficialmente conclusa un’annata impegnativa, ma proficua, che ha visto all’attivo ben 66 gare contando 261 presenze suddivise tra rally, pista e velocità in salita.

Erano circa 165 coloro che hanno celebrato i prestigiosi risultati ottenuti in questi dodici mesi non solo in ambito automobilistico, ma anche ciclistico e motoristico.

Una stagione da celebrare per Christian Merli che, sull’Osella FA30 Zytek Lrm, è vincitore del Campionato Europeo della Montagna con cinque vittorie assolute e quattro nuovi record di percorso. 

Risultato di spessore quello ottenuto da Achille Lombardi che conquista la vittoria nella classe 1000 ed il quinto posto di gruppo E2-SC.

Sembra aver trovato il giusto feeling con la Peugeot 106 dopo i continui problemi patiti lo scorso anno il torinese Giovanni Regis che, con una prestazione d’alto livello, si laurea campione italiano nella classe E1 Italia 1.6 piazzandosi ai piedi del podio di gruppo.

Tra gli altri risultati quello del trevigiano Paolo Tomasi, che grazie alla striscia di ottimi risultati conseguiti nell’arco dell’anno, porta a casa la vittoria nella classe RS Plus 1.6 nel Tivm Nord e conquista il terzo posto di classe nell’italiano.

vimotorsport 2

Il pilota trentino Gino Pedrotti e la sua Formula Renault salgono sul gradino più alto del podio nella E2-SS 2000, sono secondi assoluti di gruppo nel Trofeo Italiano Velocità Montagna – Nord e vincono nella serie tricolore la classe di appartenenza.

Un unico portacolori del team trevigiano al via del Campionato Italiano Formula Challenge: il giovane Lorenzo Pippa chiude l’annata in terza posizione di Gruppo E1 Italia al volante della Lancia Delta Evo ottimamente preparata dalla Sartori Racing.

Le prime soddisfazioni dell’anno arrivano dagli equipaggi targati Vimotorsport che hanno preso parte al Challenge Raceday Rally Terra 2018/2019.

Una grande prova di forza quella dimostrata da Mattia Chiesura che, assistito alle note dall’esperto Stefano Lovisa, ha espugnato il Raggruppamento G (N2) con l’Honda Civic EK4 ed ottenuto il secondo posto nella classifica riservata agli Under 28.

Bellissima affermazione per Bernd Zanon e Denis Piceno che portano in alto il vessillo sociale nell’Alpe Adria Rally Cup vincendo la classifica assoluta e la 1° Categoria - C2 con l’inconfondibile Renault Clio Super 1600 che, nel corso dell’anno, ha regalato all’affiatato duo trentino-friulano anche la vittoria di classe nella Coppa Rally 4° Zona.

Un altro trionfo arriva nel Campionato Italiano Wrc dove, dopo una lotta serratissima durata tutta la stagione e con tre vittorie assolute su sei gare disputate, la vittoriese Anna Tomasi si laurea campionessa assoluta dettando le note al bresciano Luca Pedersoli su Citroen DS3 Wrc.

Nel corso della giornata sono stati consegnati anche dei riconoscimenti alle autorità presenti in sala quali il Presidente dell’Aci Treviso Michele Beni ed i rappresentanti del Comune di Vittorio Veneto, agli sponsor e ai collaboratori per ringraziarli del supporto che non hanno mai fatto mancare alla scuderia.

Si è svolta anche la ricca lotteria il cui ricavato verrà devoluto alla Lilt e non sono mancati neppure i premi per i giovani emergenti: Filippo Golin, venticinquenne trentino che al suo debutto nella velocità in salita con l’Osella PA21 Jrb e Mattia Zanin, diciottenne trevigiano di belle speranze che al Rally di Franciacorta e al Prealpi Master Show ha ottenuto la vittoria di classe al volante della Suzuki Swift R1B.

(Fonte e foto: Vimotorsport).
#Qdpnews.it