Partecipazione record per il FiveRidges Trail che, domenica scorsa 9 febbraio, ha portato oltre 300 atleti a correre, e a camminare, sulle alture che circondano Vittorio Veneto.

Per il più vecchio trail autogestito del Veneto, guinto alla tredicesima edizione, e per gli organizzatori della Scuola di Maratona, è stato un successo senza precedenti.

Una manifestazione che, ogni anno, è in grado di attirare appassionati e non da tutta la Regione, grazie alla meravigliosa cornice del panorama vittoriese.

“I partecipanti sono arrivati da una buona parte della regione - ha dichiarato Ivan Cao, presidente della Scuola di Maratona Vittorio Veneto -. E’ stato molto divertente, la giornata non troppo fredda ci ha facilitato, alcuni passaggi in cresta sono stati veramente spettacolari. Al di là dell’aspetto sportivo, pensiamo di aver contribuito a promuovere una parte del territorio talvolta sconosciuta agli stessi trevigiani”.

Il FiveRidges Trail, che di fatto, pur non essendo una gara vera e proprio, ma un momento di divertimento e di gruppo, ha inaugurato l'ampia stagione trevigiana “fuoristrada”, si è sviluppato per 22 chilometri, con un dislivello positivo di 1300 metri, toccando le cinque alture che circondano Vittorio Veneto: il colle di San Paolo, il monte Altare, il colle della Bigontina, il monte Piai e il monte Baldo.

FiveRidgesTrail 1b

La partenza è avvenuta alle 8.30 da piazza Papa Giovanni Paolo I a Ceneda.

Non erano previste iscrizioni né classifiche. I partecipanti sono stati divisi in tre gruppi, a seconda del livello di preparazione. La corsa ha poi iniziato il suo lungo saliscendi attorno alla città, offrendo panorami mozzafiato.

La maggioranza dei partecipanti ha gareggiato, ma qualcuno ha anche camminato: nel caso di questi ultimi, era previsto un tracciato ridotto, limitato a tre creste (San Paolo, Bigontina e Piai).

Alla fine, terzo tempo, sempre autogestito, al patronato Costantini con l'estrazione, tra i partecipanti al FiveRidges Trail, di un pettorale omaggio per ciascuno dei sei appuntamenti che scandiranno la stagione 2020 dell’ormai classico Circuito Prealpi Venete: il Trail del Patriarca, organizzato dalla stessa Scuola di Maratona il 29 marzo (partenza a Villa di Cordignano), e poi il Madruk Trail, che avverrà il 10 maggio, il Gran Raid delle Prealpi (16-17 maggio), il Trail dei Brac (8 giugno), il Trail dei Cimbri (11-12 luglio) e il Trail del Gevero (8 novembre).

Per la Scuola di Maratona Vittorio Veneto inizia ora il conto alla rovescia e la grande attesa in vista della Maratonina della Vittoria, in programma il 15 marzo.

Si preannuncia dunque un’edizione da record.

(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto: Scuola di Maratona Vittorio Veneto).
#Qdpnews.it