Una giornata da incorniciare per Vittorio Veneto, il primo appuntamento della due giorni del meeting targato Atl-Etica ha fatto rivivere lo sport nel territorio in tutto il suo splendore.

Sono tantissimi gli atleti sono scesi in pista nel memorial in ricordo del compianto Ivo Merlo, insegnante di educazione fisica, già presidente del Comitato provinciale di Treviso e consigliere regionale Fidal scomparso un anno e mezzo fa e al quale è stato dedicato un minuto di silenzio assieme alle vittime del Covid-19, tra i vari sportivi d'èlite la talentuosa Larissa Iapichino (nella foto), 17enne figlia di Fiona May (due argenti olimpici e altrettanti argenti iridati nel lungo) e di Gianni Iapichino (ex primatista italiano di salto con l’asta) e il velocista Fausto Desalu classe 1994 che si sono presi la scena nella bella cornice dell'impianto di piazzale Consolini ben figurando nelle rispettive categorie.

La Iapichino ha ottenuto una prestazione monstre con tre misure (6.57, 6.54 e 6.40), si tratta del suo terzo miglior salto, dopo il 6.64 del record italiano junior e del 6.58 dell'oro europeo under 20. 

kinesiostudio nuovo

"Sono soddisfatta per questo esordio - spiega la giovane atleta - Ora guardo già avanti, il prossimo obiettivo è arrivare all'appuntamento del 16 luglio a Savona dove spero di poter migliorare ulteriormente".

Giornata che ha visto come protagonista anche il velocista Fausto Desalu delle Fiamme Gialle che ha avvicinato il primato personale nei 100: "Non mi era mai capitato di esordire così - commenta il velocista - Ho fatto 10"37 che è di quattro centesimi in più del mio record personale, quindi sono contento perchè la condizione c'è. Voglio arrivare a Savona preparato per affrontare i big della distanza".

Risultati buoni anche per Roberto Bertolini, Polizia, che ha sfiorato quota 80 metri nel giavellotto (79.41). Negli 800 metri vittoria per Catalin Tecuceanu di Silca Ultralite Vittorio Veneto che batte in volata Joao Busotto, Esercito.

eb9d6e43 2696 4f7f 97c1 12cb578cdf10

Una giornata che, nonostane l'assenza del pubblico, (non presente a causa delle normative anti-covid, erano presenti gli accompagnatori ufficiali degli atleti, tra cui familiari) ha rispecchiato la ripartenza dello sport sia per Vittorio Veneto che per l'Alta Marca Trevigiana.

"È un onore per Vittorio Veneto ospitare un evento di questa portata - commenta entusiasta il sindaco di Vittorio Veneto Antonio Miatto - Vedere così tanti ragazzi gareggiare qua dà grande soddisfazione".

Sulla stessa linea d'onda anche il vicesindaco Gianluca Posocco: "Una giornata importante per tutto il movimento sportivo. Il binomio sport-salute lo stiamo portando avanti come amministrazione da un anno con un progetto importante, un impianto rinnovato e l'organizzazione perfetta di Atl-Etica che ringraziamo".

Presenti all'evento sportivo anche l'assessore regionale Elena Donazzan che ha assistito alla parterre: "Tutt'Italia è qui a Vittorio Veneto, oggi ci sono 600 atleti. Vogliamo sconfiggere il covid dando ai ragazzi la possibilità di tornare in pista".

Hanno presenziato alla manifestazione anche altre autorità come l'eurodeputato Gianantonio Da Re, l'assessore alla cultura di Vittorio Veneto, Antonella Uliana e l'ex campione di ciclismo Renato Longo in un primo capitolo di una due giorni che si preannuncia anche oggi, domenica 5 luglio, scoppiettante.


(Fonte: Luca Collatuzzo © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it