Mancano all’appello almeno un migliaio di atleti delle categorie giovanili e master che a causa del Covid non potranno esserci, ma i 315 iscritti sono di assoluto valore.

Tra loro, anche i protagonisti dei campionati italiani di corsa campestre degli ultimi anni e i big delle gare di cross del Triveneto dello scorso anno, prima dello stop per la pandemia del coronavirus.

Si riparte dunque con grandi premesse agonistiche in area Fenderl, a Vittorio Veneto, per il 36° Cross Città della Vittoria, che, domenica 24 gennaio, potrà regalare spunti agonistici in questo 2021 che prova a ripartire tra campi gara, cronometri e sana competizione sportiva.

In gara ci saranno le categorie, maschili e femminili, assolute, dagli Allievi agli Juniores, dalle Promesse ai Seniores (con qualche decina di master che porteranno punti alla propria società gareggiando però non sulle loro “usuali” distanze, ma insieme ai Seniores).

In chiave maschile (145 partenti), si ripeterà l’eterna sfida tra i compagni di squadra in Trevisatletica, Paolo Zanatta e Simone Gobbo, lo scorso anno rispettivamente primo e terzo sul traguardo vittoriese. Al femminile (35 iscritte), la favorita sembra poter essere la vicentina, già azzurra proprio nella specialità, Rebecca Lonedo (Atl. Vicentina), ma torna in gara anche la vincitrice dell’edizione 35, la bellunese Manuela Bulf (Atl. Agordina).

Aspirano a posizioni di rilievo la “promessa” trevigiana, Michela Moretton (terza lo scorso anno), che sicuramente farà squadra con la compagna di team (Atl. Ponzano), Eleonora Lot. Tra le 17 Junior, possibile sfida tra la vicentina Francesca Dalla Pozza (Atl. Vicentina) e la trevigiana Matilde Vigato (Atl. Mogliano).

Tra i pari categoria maschili (41 gli atleti al via), tenterà di bissare il successo 2020 (quando era allievo) il bellunese Patrick Da Rold (Atl. Dolomiti Belluno). Nella categoria Allievi, al femminile tra le 36 al via conta di far bene e tornare sul podio, come lo scorso anno, l’atleta di casa Silca, Sofia Tonon, al maschile, tra i 41 iscritti, punta a migliorare il terzo posto 2020 il bellunese Samuel Mazzucco (Atl. Dolomiti Belluno).

“Chiediamo a tutti i presenti la collaborazione per il rispetto del protocollo di sicurezza - afferma il presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto, Aldo Zanetti - non nego che le normative siano impegnative, per tutti, non ci sarà la festa che da 36 anni caratterizza il nostro evento, ma siamo felici di poter nuovamente gareggiare. Per certi versi potremmo quasi dire che ripartiamo da dove c’eravamo lasciati".

"Un mese dopo il nostro cross infatti sono arrivati i primi stop, che poi hanno portato al primo lockdown. - conclude - Speriamo che questo cross possa rappresentare una vera e propria ripartenza. In chiave agonistica, sono curioso di vedere gli atleti al via. Magari non tutti saranno brillanti, in termini di preparazione, soprattutto considerano in tempi incerti nei quali programmare non è semplice, ma sono convinto che oltre allo spirito agonistico vedremo tanti sorrisi, quella per la gioia di essere tornati a gareggiare, a confrontarsi con gli avversari”.


(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Silca Ultralite).
#Qdpnews.it