brevi sport

Rinnovato il direttivo della Frare De Nardi che compie 65 anni, confermato Maurizio Montini presidente

Il mondo del ciclismo vittoriese è pronto per la nuova stagione con il rinnovo del direttivo della Frare - De Nardi storica associazione ciclistica di Savassa che quest’anno compie ben 65 anni.

Un rinnovo nel segno della continuità. In sella rimane, infatti, l’instancabile Maurizio Montini (nella foto). Lo scorso 14 gennaio la storica società ciclistica ha, delineato il consiglio direttivo che vedrà, per il prossimo biennio, a fianco di Montini i confermati: vice presidente Paolo Bazzo, Gianni Piccin come segretario ed il tesoriere Renato De Nardi.

I consiglieri nominati sono: Andrea Agostinelli, Alex Bernardi, Sergio Collodel, David Da Dalt, Eros De Nardi, Ferdinando De Nardi, Walter De Nardi, Sergio Della Libera, Sandro Marcon, Moreno Mognol, Rino Migotto, Marco Montini, Alessandro Steffan e Giampietro Tonon. Per quanto concerne la parte tecnica i direttori di organizzazione rimangono Giulio De Nardi e Daniele Borsoi.

Gli eventi in programma per il 2020 sono ben 6, uno in più rispetto allo scorso anno e sarà l’assoluta novità dell’anno dedicata al ciclismo amatoriale.

Si tratta di appuntamenti importanti e sentiti nel mondo del ciclismo. Spiccano fra questi il Giro dei Cinque Laghi dedicata agli allievi, la medaglia d’oro Frare De Nardi elite ed Under 23 e la Vittorio – Cansiglio per gli Juniores. A questa si aggiunge la medaglia d’oro Val Lapisina per gli allievi, gara di apertura stagionale e la Prealpi in Rosa dedicata alle categorie allieve ed open donne.

“Da sempre ci adoperiamo per promuovere il ciclismo - sottolinea il presidente Montini - attraverso l’organizzazione di eventi di livello e, la storia delle gare organizzate, parla da sola. Si tratta di appuntamenti molto sentiti con tantissimi ciclisti che vi prendono parte”.

Una lunga tradizione, senza mai dimenticare di guardare al giorno d'oggi e al mondo che cambia: “Proprio  per questo - prosegue Montini - da qualche anno cerchiamo anche l’innovazione e l’esperienza con la Pro Loco di Tarzo di organizzare la Prealpi in Rosa ci ha dato ragione. La manifestazione è cresciuta molto e siamo contenti di aver creato un appuntamento per la categoria donne”.

Per la Frare- De Nardi ciclismo è anche promozione del territorio con il ciclo turismo e, proprio per questo, dallo scorso anno è stato lanciato il brevetto del Cansiglio. Per ottenere il brevetto i Ciclo turisti devono percorrere i percorsi seguendo il regolamento.

Abbiamo creato - spiega Montini - 8 percorsi di cui 7 su strada ed uno per mountain bike che portano alla scoperta e valorizzazione del nostro territorio e del Cansiglio in particolare. Cinque percorsi partono da Vittorio Veneto mentre gli altri tre partono da Farra d’Alpago".

"Quest’anno - conclude - uno di questi percorsi, il 12 luglio, sarà una gara valevole per l’assegnazione del criterium Veneto dedicata ai Ciclo amatori. Siamo certi, come è avvenuto per il Brevetto del Grappa, che questo evento crescerà nei prossimi anni raccogliendo il favore dei ciclisti”.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Frare-De Nardi).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

La corsa campestre torna a Vittorio con il 35° Cross Città della Vittoria, anche la “Corri libero sui prati” per i bambini

Trentacinque volte corsa campestre. Trentacinque volte Cross Città della Vittoria.

Ancora una volta l’area Fenderl di Vittorio Veneto è pronta a diventare scenario spettacolare per il cross, la corsa campestre che porta l’atletica fuori dagli stadi, immergendola nella natura.

Domenica 26 gennaio vi è dunque un appuntamento da non perdere, grazie alla manifestazione Fidal organizzata da Silca Ultralite Vittorio Veneto e valevole come seconda prova del campionato di società regionale giovanile, assoluto e master (prima fase del campionato nazionale assoluto).

Pronti a scendere in gara tra i saliscendi dell’area vittoriese a ridosso del centro cittadino gli atleti (che arriveranno da tutto il Veneto e anche da fuori regione) appartenenti alle categorie Ragazzi e Ragazze, Cadetti e Cadette, Allievi e Allieve, Juniores maschili e femminili, Promesse maschili e femminili, Seniores maschili e femminili e Master maschili e femminili.

Accanto ad agonisti e amatori, non mancherà una “finestra” dedicata ai “crossisti” in erba con la “Corri libero sui prati”, manifestazione ludico motoria di 500 metri appositamente pensata per i bambini dai 6 ai 10 anni.

“Inizia l’anno e inizia anche l’annata organizzativa della nostra società - commenta Aldo Zanetti, presidente di Silca Ultralite Vittorio Veneto - il Cross Città della Vittoria è di fatto uno degli appuntamenti più attesi di corsa campestre del panorama del Triveneto".

"Sicuramente - prosegue - ci troviamo a gareggiare in un’area davvero congeniale, con caratteristiche tecniche e di “visibilità” perfette per questa disciplina. Come sempre mi aspetto delle belle gare, con contenuti agonistici importanti soprattutto nelle gare assolute. La stagione è lunga e siamo solo alle prime battute, ma sicuramente chi sarà in gara vorrà prevalere fin da subito”.

Il programma di domenica 26 gennaio è il seguente: alle 8.30 il ritrovo di giurie e concorrenti, alle 10.00 il via delle categorie MM35-40-45-50 e 55 (master maschili) che si confronteranno sui 6 km, alle 10.30 spazio a tutte le MF (master femminili) e agli MM60 e oltre che affronteranno un percorso di 4 km.

Successivamente spazio ai giovani: alle 10.50 ci sarà la partenza delle Ragazze (1 km), alle 11.00 quella dei Ragazzi (1 km), alle 11.10 il via delle Cadette (2 km) e alle 11.20 dei Cadetti (2,5 km). Alle 11.40 toccherà alla “Corri libero sui prati”. Alle 12.00 spazio alle Allieve sulla distanza di 4 km.

Alle 12.25 partirà la batteria dedicata ad Allievi e Juniores femminili, che gareggeranno su un tracciato di 5 km. Alle 12.55 start per Juniores maschili e Promesse e Seniores femminili sui 7 km. Alle 13.30 il via dell'ultima gara, quella riservata alle Promesse e ai Seniores maschili che si daranno battaglia su un percorso di 10 km.

Le iscrizioni al Cross Città della Vittoria dovranno essere effettuate esclusivamente online entro le ore 24 di giovedì 23 gennaio. Per partecipare a "Corri libero sui prati" inviare un'e-mail all'indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. o un fax al numero 0438-1918104 con nome, cognome, data di nascita e possibilmente gruppo o scuola di appartenenza.

È possibile anche l'iscrizione sul posto la mattina della manifestazione. Per i primi cento ci sarà una t-shirt ricordo della manifestazione, con stampato il disegno vincitore del concorso “Corri Libero sui Prati”.

(Fonte e foto: Silca Ultralite).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Vittorio Veneto, Filippo Fontana sui prati di casa vince un combattuto Trofeo Selle Smp di Master cross

A Vittorio Veneto non passa lo straniero: il bolzanino di Vadena Jakob Dorigoni respinge gli attacchi del ceco Michael Boros e tra gli Open vince il 35° Gp Città di Vittorio Veneto, l’Internazionale preparata in Area Fenderl dalla CicloTuristica di Jack Salvador.

Il cielo nella Città della Vittoria Alata è ancor più azzurro grazie a Filippo Fontana che con il 4° posto conquistato sui prati di casa vince la classifica finale del Trofeo Selle Smp Master Cross. Già dopo i primi metri si forma un quintetto di testa, sarà la top five conclusiva. Dorigoni, sempre davanti, con un salto di catena regala il solo brivido di giornata al terzo giro lasciando via libera a Boros.

Ma è breve illusione: il bolzanino che correrà la stagione 2020 nella Continental Monti di Stefano Zanatta recupera senza batter ciglio e ritorna sulla scia del ceco che in salita dimostra qualche limite mentre Dorigoni sale sempre sulla bici destando impressione di tanta freschezza atletica.

cross

Terzo posto con pochi sobbalzi per il tricolore Bertolini che senza esito ha provato a recuperare su Boros, quarto come ricordato Fontana cui bastava solo precedere Samparisi per conquistare la vetta del Trofeo Smp Master Cross. Tra gli Juniores secondo posto per Davide De Pretto, battuto dal campione continentale Mtb Filippo Agostinacchio: qui il valdostano aveva vinto lo scorso anno da Allievo 2° Anno.

Per De Pretto “E’ un secondo posto che va abbastanza bene ma questa settimana sono stato fermo quattro giorni per scaricare in vista delle gare in Belgio. Partirò prima di Natale per Namur e Zolder, per altre gare potrei rimanere in trasferta anche sino a Capodanno. Il tutto per esser in condizione per l’ultima tappa del Giro a Pontedera dove dovrò conservare la maglia rosa e gli italiani dell’11-12 gennaio a Schio, a due passi dalla mia Piovene Rocchette”.

cross1

In ogni caso il piazzamento di Vittorio Veneto consente a De Pretto la conquista del Trofeo Selle Smp. Poche note tra le Open con Baroni in testa da inizio a fine gara come otto giorni fa nel Ciclocross del Ponte a Faè.

Di seguito i risultati. Open: 1. Jakob Dorigoni (Selle Italia Guerciotti Elite); 2. Michael Boros (Rep. Ceka); 3. Gioele Bertolini (Cervelo); 4. Filippo Fontana (Carabinieri); 5. Nicolas Samparisi (Ktm).  Femminile: 1. Francesca Baroni (Selle Italia Guerciotti Elite); 2. Rebecca Gariboldi (Cingolani); 3. Sara Casasola (Dp66 Giant Smp). Juniores. 1. Filippo Agostinacchio (Team Bramati); 2. Davide De Pretto (Borgo Molino Rinascita Ormelle); 3. Ettore Loconsolo (Cps Team Basilicata); 4. Manuel Capra (Vc Borgo); 5. Kevin Pezzo Rosola (Dp 66 Giant Smp); 7. Enrico Barazzuol (Sportivi del Ponte).

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Treviso Mtb-Alessandro Zuliani).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Tutti pazzi per il trail, la Scuola di Maratona di Vittorio Veneto pianifica tre appuntamenti per il 2020

Un allenamento collettivo, per aprire la stagione. E poi due gare che rappresentano ormai un classico per tantissimi appassionati di Trail Running. In attesa della Maratonina della Vittoria, in programma il 15 marzo 2020 con un ricco cartellone di eventi collaterali che si svilupperà lungo l’intero weekend, la Scuola di Maratona di Vittorio Veneto ha pianificato tre manifestazioni per promuovere l’attività “fuoristrada” e valorizzare il territorio vittoriese e delle Prealpi Trevigiane.

Primo appuntamento, il FiveRidges Trail, che tornerà il 9 febbraio dopo il successo incontrato nelle precedenti edizioni. Si tratta di un allenamento collettivo che non prevede iscrizioni né classifiche. Si parte e si arriva insieme, dopo aver toccato i cinque colli che fanno da cornice a Vittorio Veneto: il colle di San Paolo, il monte Altare, il colle della Bigontina, il monte Piai e infine il monte Baldo.

Sarà il preludio al primo appuntamento agonistico della stagione, il Trail del Patriarca, in programma il 29 marzo, con partenza da Villa di Cordignano, la tappa inaugurale dell’edizione 2020 del Circuito Trail Prealpi Venete. Un progetto, di cui la Scuola di Maratona è capofila, che si propone di promuovere il turismo sportivo, andando alla scoperta delle bellezze naturali e dei borghi del nostro territorio.

Nel Circuito Trail Prealpi Venete rientra anche il Trail dei Cimbri, manifestazione principe per gli appassionati della disciplina, che quest’anno, dopo ben 16 edizioni della Fregona Trail Fest, si proporrà con un nuovo nome e qualche novità organizzativa ancora in via di definizione. L’occasione per valorizzare luoghi storici e naturalistici di grande pregio. L’appuntamento è per l’11 e 12 luglio, sarà la quinta e penultima tappa dell’edizione 2020 del Circuito Trail Prealpi Venete.

“Il trail running – spiega il presidente della Scuola di Maratona, Ivan Cao - è un modo per allontanarsi dal traffico e dalla frenesia delle città che, come tutte le attività svolte in ambienti naturali, produce effetti benefici riducendo ansia e stress. E’ insomma un investimento in salute e benessere. Con il crescere degli appassionati di questo sport cresce anche l’offerta di manifestazioni, competitive o meno, che consentono di misurarsi con altri atleti, ma soprattutto con se stessi, godendo di panorami mozzafiato e di un ‘terzo tempo’ come si deve. Questo è lo spirito del trail. Un modo per allenarsi e mettersi alla prova, aperto a tutti, in base alle proprie capacità”.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Scuola di Maratona Vittorio Veneto).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Vittorio Veneto, la vita in corsa di Giovanni Migliore: "Correre a piedi può regalare le giuste emozioni"

Da sempre corre, quando può. Giovanni Migliore, corridore di Vittorio Veneto, ha un fisico asciutto, minuto ma capace di coprire i percorsi di tantissime maratone in tutto il globo.

Classe 1935, Giovanni Migliore ancora oggi vorrebbe continuare a correre, ma l'avanzare dell'età e i vari impegni che inevitabilmente riempiono la sua vita glielo impediscono.

"Le maratone per me sono una sfida personale. Ne ho corse tantissime: Italia, Europa, America. Ogni volta uno spettacolo, ogni volta c'è la la possibilità di incontrare nuovi e vecchi amici, di tutte le età e da tutto il mondo".

Giovanni però non è solo un uomo delle grandi maratone, lo si vedeva sempre anche alle marce organizzate sul territorio: "Servivano per tenere la gamba, anche per rilassarmi e scaricare le fatiche della settimana".

Adesso che è nonno quasi a tempo pieno, Giovanni Migliore lo sport lo guarda soprattutto in tv: "Le dirette degli eventi mi incollano sul divano a seguirne gli esiti, anche se vorrei ancora essere li a correre anche io. Vedo tanti buoni atleti, mi ricordo anche certi passaggi di alcune maratone. Una volta prendere un aereo per andare in giro per il mondo a correre era una cosa bellissima: c'era il solito gruppo di amici, la stessa voglia di stare insieme... del resto è quello che accade anche oggi. Vedo tantissimi runners correre ogni giorno a qualunque ora. Non si tratta di "moda", come sostiene qualcuno. Correre fa bene alla mente, al fisico, rilassa".
 
Adesso che arriva il Natale in casa Migliore sarà davvero una doppia festa: oltre alle sorprese sotto l'albero ci saranno anche gli auguri da fare a Giovanni, nato proprio il 24 dicembre.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 
Print Friendly, PDF & Email
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.