Susegana, vertici Fiom oggi all'Electrolux in vista della fabbrica 4.0. Esito positivo per la vicenda dell'operaio licenziato

I vertici della Fiom Cgil oggi in visita all'Electrolux di Susegana (nella foto).  Accompagnati dal segretario provinciale Fiom Enrico BotterMichela Spera della segreteria nazionale e Alberto Larghi, coordinatore nazionale Fiom per i rapporti con il colosso svedese degli elettrodomestici, hanno visitato lo stabilimento di via Foresto Est in vista dell’incontro che si terrà a Mestre il prossimo 25 marzo, quando si entrerà nel dettaglio del piano d’investimento da 130 milioni annunciato per la fabbrica di frigoriferi di Susegana.

“I nuovi prototipi sono già pronti e si prevede per il 2022 l'entrata in funzione delle nuove linee produttive - spiega Augustin Breda, esponente per la Fiom Cgil della Rsu suseganesi - Si tratta del nuovo modello organizzativo basato sulla tecnologia e l’automazione, secondo i principi della fabbrica 4.0. Sarà importante in tal senso che il recupero della produttività avvenga attraverso una corretta riorganizzazione del lavoro: per noi è un punto delicatissimo, sul quale presteremo grande attenzione”.

E’ notizia di questo fine settimana, invece, la positiva conclusione della vicenda che ha visto un operaio licenziato per aver commesso un’assenza ingiustificata di cinque giorni, dovuta ad un errore nel richiedere i giorni di prolungamento per malattia. La decisione è subito apparsa sproporzionata da parte dei colleghi e della rsu, che hanno quindi proclamato una serie di scioperi.

Dopo che l'operaio è riuscito a dimostrare la propria buona fede, l’azienda è tornata sui suoi passi, anche se ormai questa persona aveva maturato la decisione di trasferirsi altrove e ha quindi deciso di lasciare lo stesso l'impiego.

Un lauto incentivo all’uscita, superiore alle aspettative, è stato il modo col quale i vertici Electrolux hanno deciso di scusarsi col lavoratore. Quest'ultimo, tramite la pagina Facebook della rsu “Scatenati Electrolux”, ha voluto ringraziare tutti per la vicinanza dimostratagli in momenti così difficili.

(Fonte: Edoardo Munari © Qdpnews.it).
(Foto: Fiom Cgil).
#Qdpnews.it

// Storie di Sport