Ponte della Priula, incendio all'alba al colorificio Grigolin: una decina di squadre dei vigili del fuoco, nessun ferito

Violento incendio questa mattina a Ponte della Priula. Alle ore 5.40, il colorificio Grigolin in via Bombardieri ha improvvisamente preso fuoco: se ne sono accorti due dipendenti che, arrivando in sede hanno notato del fumo salire dal tetto dello stabile.

I due hanno immediatamente allertato i Vigili del fuoco, che alle ore 6 sono arrivati sul posto con una prima squadra verificando lo stato dell'edificio, cominciando ad arginare il fuoco con gli estintori e posizionando una gru per raggiungere il tetto, in stato critico. Fortunatamente non si registrano feriti.



Ad alimentare il rogo probabilmente l'impianto di areazione del colorificio, che ha fatto sì che le fiamme divorassero completamente il soffitto, costruito con materiali plastici. A domare l'incendio sono sopraggiunti poi altre sette squadre e autoscale, e altri mezzi dai distaccamenti trevigiani.

Il rogo è partito dall'officina del coloroficio, probabilmente da una betoniera, ma le cause sono ancora in fase di accertamento. Sul posto anche i Carabinieri, Polizia e il vicesindaco Alessandro Pettenò.Proseguono in mattinata le operazioni di spegnimento.

 

AGGIORNAMENTO DELLE 10.30

Dopo che i vigili del fuoco hanno spento l'incendio, poco dopo le 8.30, anche il sindaco Vincenza Scarpa, attraverso la sua pagine Facebook ha voluto tranquillizzare tutti, escludendo ulteriori problematiche: "Questa mattina si è sviluppato un incendio all'interno dello stabilimento del Gruppo Grigolin. L'incendio è stato prontamente domato dai Vigili del fuoco che ringraziamo. Arpav è stata avvertita come di prassi. Non sembrerebbero esserci allo stato attuale delle conoscenze, problemi ambientali. Rimango in attesa di ulteriori eventuali aggiornamenti"

(Fonte: redazione Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it


Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.