Electrolux, previste nuove assunzioni ma a fine anno escono una quindicina di esuberi dallo stabilimento di Susegana

Nell’incontro che si è tenuto tra le organizzazioni sindacali e la direzione aziendale, il capo del personale Electrolux, oltre 1000 dipendenti a Susegana ha annunciato l'assunzione di una trentina di operai già dal 9 di dicembre, che si aggiungono alla decina oggi presenti, per rafforzare le linee di produzione.

Saranno assunti con contratti a termine di 3 mesi per sopperire alle nuove richieste di frigoriferi giunte da Germania e Italia. In particolare è una anticipazione produttiva sul 2020 dei nuovi modelli di frigoriferi a basso impatto energetico.

L'impresa ha approfittato dell'occasione per annunciare la necessità, già da inizio 2020, di lavorare con lo straordinario obbligatorio, uno strumento non particolarmente gradito ai lavoratori e alle Rsu dello stabilimento, che chiedono, invece, di puntare su assunzioni e linee a pieno regime produttivo.

Ma per fare ciò servirebbero almeno ulteriori 100 nuove assunzioni di operai generici, numeri per ora che come si è visto non sono nelle intenzione del colosso svedese. Sarà un tema caldo nel mese più freddo.

Intanto a fronte delle assunzioni usciranno le ultime code di lavoratori incentivati, relativi ai vecchi esuberi. Una quindicina a fine anno.

Electrolux intende poi da gennaio utilizzare anche gli accordi che prevedono le trasferte infra gruppo di operai, come già avvenuto in passato, chiamando a Susegana lavoratori dalle fabbriche di Solaro e Porcia, dove persistono ancora alcune criticità produttive.

Da gennaio si parlerà anche della transizione verso la nuova fabbrica sia con l'avvio della commissione cantieri con esperti di parte a confrontarsi sul futuro prossimo (2022/2023) sia per il ricambio generazionale collegato alle nuove tecnologie, dove tra Rsu e azienda saranno valutati percorsi e modalità di attuazione di quanto previsto nell'accordo di giugno 2019.

(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport