Susegana, festeggiati in paese i 21 anni della Congrega dei Radici e Fasioi: accolti gruppi da tutto il mondo

Da venerdì 17 gennaio a domenica 19 gennaio, in occasione del 21esimo anniversario della fondazione della Congrega dei Radici e Fasioi, si sono tenuti a Susegana diversi appuntamenti per festeggiare questa realtà.

Venerdì 17 gennaio 2020 sono state ricevute le Confraternite italiane, europee e internazionali con un intrattenimento culturale al ristorante “Antico Podere dei Conti” a Sant’Anna.

Sabato 18 gennaio 2020, invece, c’è stato un bel momento di familiarizzazione, aggregazione e amicizia con la visita di Venezia, delle sue isole e con la cena al ristorante Gambrinus di San Polo di Piave.

Nell’ultimo giorno dell’evento i partecipanti all’iniziativa sono stati accolti nella sala consiliare del municipio di Susegana alla presenza delle autorità e del Gran Maestro Antonio Roccon.

A seguire ci sono stati la relazione del professor Giorgio Moretti, l’intronizzazione dei nuovi congregati con la foto di gruppo e la Santa messa nella chiesa arcipretale di Susegana.

c721ceda 1a40 4d28 9961 333912fb01b1
Al termine della funzione il corteo ha sfilato per le vie di Susegana, accompagnato dai componenti della Dama Castellana di Conegliano, fino alle Cantine Conte di Collalto dove si è tenuta l’esibizione degli sbandieratori e dei tamburini.

La giornata si è conclusa con il famoso convivio con piatti del territorio e i tanto attesi radici e fasioi, accompagnati dai vini delle Cantine Collalto.

“La Congrega dei Radici e Fasioi compie 21 anni - ha dichiarato Vincenza Scarpa, sindaco di Susegana - Ha portato Susegana in Europa e nel mondo ripresentando un piatto delle nostre antiche tradizioni. Non un piatto povero, ma l’emblema dell’estrema povertà di questo territorio”.

“Un inno alla sopravvivenza di un popolo - conclude - che ha trovato la maniera di superare le difficoltà con la capacità e l’impegno. Grazie al Gran Maestro Antonio Roccon e alla congrega tutta per questo evento culturale che accende curiosità ed interesse a conoscere un territorio magnifico, patrimonio Unesco”.

Presente all’iniziativa anche il consigliere regionale Alberto Villanova, in rappresentanza della Regione Veneto.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport