Susegana, intervista al fotografo-viaggiatore Cesare Gerolimetto: "L'immagine valorizza il territorio"

Cesare Gerolimetto si definisce prima viaggiatore e poi fotografo, la sua innata passione per la fotografia, che è poi diventata il suo mestiere, nasce infatti per documentare i suoi numerosi viaggi attorno al mondo, soprattutto il più importante quello che gli è valso anche l’iscrizione tra i Guinness World record come il primo e il più lungo giro del mondo a bordo di un camion: due anni e sette mesi, per un totale di 184mila chilometri.

Giovedi 13 febbraio, è stato ospite in comune a Susegana per una conferenza organizzata da Archeosusegana photogroup, il filone fotografico che segue Archeosusegana, per parlare di fotografia e spiegare le motivazioni che lo hanno fatto diventare uno dei fotografi paesaggisti più importanti in Italia.

La fotografia è importante per la valorizzazione del territorio, - spiega Cesare Gerolimetto, - soprattutto in una zona che da poco è stata nominata patrimonio dell’umanità, più importante della fotografia però è l’attenzione al territorio perche alla fine la fotografia registra anche quello che non va bene; bisogna si fare belle fotografie ma è più importante tenere in perfetto ordine il paesaggio”

Alla serata presente, oltre ad un pubblico attento e molto numeroso, anche l’assessore alla cultura del comune di Susegana Matteo Bardin.

“Un ringraziamento particolare ad archeosusegana photogroup, - afferma l’assessore, - per aver organizzato questa serata con un “luminare” della fotografia come Cesare Gerolimetto. Questo gruppo di fotografia che sta lavorando molto positivamente, un gruppo appassionato e competente. Tante sono le iniziative anche in collaborazione con l’amministrazione comunale”.

Moderatore della serata il fotografo suseganese Arcangelo Piai, anch’esso paesaggista, autodefinendosi inoltre un anarchico della fotografia, e con pochi elementi come quella di Gerolimetto.

“Ho iniziato ad interessami di fotografia, - spiega Piai - quando avevo 14 anni, in quegli anni non esisteva internet, e per saziare la mia voglia di fotografia, non restava che “saccheggiare” le edicole, e acquistare un numero imprecisato di riviste di fotografia e di viaggi che riuscivo".

"Nel leggere le storie e i reportage dei grandi fotografi - prosegue - mi imbattevo spesso nei servizi di un certo Cesare Gerolimetto, fantasticando sulla possibilità, un giorno, di poter anch’io girare il mondo da fotografo.

"Poi gli anni passano e mi ritrovo a collaborare come fotografo con l’agenzia Simephoto dove tra i tanti ottimi fotografi trovo Cesare Gerolimetto. - sottolinea - Riesco quindi a conoscerlo di persona, apprezzandone, oltre alla sua bravura, il suo entusiasmo, contagioso, per la fotografia e la sua grande umiltà". 

"E’ stato quindi emozionante aver avuto l’opportunità di presentarlo ieri sera a Susegana per una serata coinvolgente dedicata ai sui racconti e ai suoi paesaggi, e sono felice dell’entusiasmo con cui Cesare è riuscito a coinvolgere un pubblico attentissimo ed emozionato. 81 anni di energia e passione, questo è Cesare Gerolimetto!” - ha concluso Arcangelo.

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © Riproduzione riservata).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport