Susegana, cedola libraria per l’acquisto di libri di testo per la scuola primaria. Bonus centri estivi

L’amministrazione comunale di Susegana, in attuazione all’articolo 36 della legge regionale del 27 giugno 2016 numero 18, fornirà per l’anno scolastico 2020/2021, come per gli anni passati, libri di testo per la scuola primaria attraverso il sistema della cedola libraria.

I genitori degli alunni residenti a Susegana, ma frequentanti scuole in altri Comuni, sono invitati a ritirare le cedole recandosi all’ufficio Pubblica Istruzione del Comune fissando un appuntamento telefonando al numero 0438-437460.

Secondo la legge regionale del 27 giugno 2016 numero 18, le famiglie sono tenute ad ordinare e ritirare direttamente i testi da fornitori liberamente scelti.

Per i bambini che hanno frequentato le scuole materne di Susegana e Ponte della Priula, che inizieranno la classe prima il prossimo anno scolastico 2020/2021, le cedole verranno consegnate direttamente ai genitori nelle rispettive scuole materne.

I genitori dei bambini residenti a Colfosco e frequentanti la futura classe prima dovranno invece contattare l’ufficio Pubblica Istruzione del Comune di Susegana che provvederà all’inoltro della cedola via mail.

kinesiostudio nuovo

Il Comune di Susegana sta informando i cittadini attraverso i suoi canali istituzionali sul fatto che è online la procedura Inps per richiedere il bonus centri estivi per l’estate 2020, una misura introdotta dal Governo Conte con il decreto “Cura Italia” per aiutare le famiglie durante l’emergenza Covid.

I beneficiari di tale bonus sono coloro che non hanno mai presentato la domanda per la prestazione di bonus baby-sitting/centri estivi con importo pari ad un massimo di 1.200 euro ovvero di duemila euro a seconda del settore di appartenenza del soggetto richiedente, se si tratta di dipendenti del settore sanitario pubblico e privato accreditato o del comparto sicurezza, difesa e soccorso pubblico.

Sono considerate beneficiarie del bonus anche le famiglie che hanno già fruito della prestazione di bonus per servizi di baby-sitting per un importo massimo di 600 euro ovvero di mille euro, a seconda del settore di appartenenza, nella prima fase dell’emergenza e che quindi potranno beneficiare della cifra di differenza.

Per presentare la domanda è necessario collegarsi al sito dell’Inps, dove è presente il doppio percorso alternativo del bonus baby-sitting e del bonus centri estivi.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport