Susegana, un aiuto concreto alla famiglia di Abdoulaye Ka dagli operai della Electrolux. Una cassa offerte in portineria

Un aiuto concreto per la numerosa famiglia di Abdolaye Ka rimasta priva dell'unico sostentamento: lo chiedono i compagni di lavoro del senegalese operaio alla Electrolux di Susegana, scomparso nei giorni scorsi e la cui morte ha destato molto cordoglio e dolore anche tra i lavoratori.

Per questo è stata posizionata oggi all'ingresso della fabbrica, in portineria, una cassa raccolta di offerte.

"All'Electrolux la scomparsa di Abdoulaye, ha colpito i tanti operai e operaie, i colleghi che lo conoscevano e stimavano, sia come persona, che come lavoratore" spiegano i delegati sindacali delle Rsu Fim, Fiom e Uilm, che per aiutare la numerosa famiglia hanno promosso una maratona di solidarietà con una raccolta fondi.

L'obiettivo è di aiutare tempestivamente proprio la famiglia. L'operaio ha lasciato moglie e sei figli, alcuni piccoli, che avevano come unica fonte di reddito quel salario.

"È per un aiuto immediato e diretto - proseguono - e sarà a loro consegnato, in attesa dell'infinito iter burocratico necessario per sbloccare quel poco che a loro spetterà. Chiediamo a tutti di dare per questo ciò che cuore e portafoglio permettono, impiegati e operai, con la più ampia partecipazione".

L'invito è stato esteso anche alla direzione Electrolux a cui è stato chiesto di esprimere "la sensibilità e attenzione che in circostanze tanto tragiche è sempre stata rappresentata".


(Fonte: Fulvio Fioretti © Qdpnews.it).
(Foto: Skatenati Electrolux).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport