Electrolux, operaia positiva in reparto: scatta la quarantena per i contatti stretti, oggi un'ora di sciopero in uscita

Un’ora di sciopero in uscita a fine turno, ritorna oggi in agitazione la Electrolux Susegana dove i rappresentanti sindacali di Fim, Fiom e Uilm hanno proclamato il cosiddetto sciopero di avvertimento.

A dare il la sarebbe stata una “aggressione” verbale avvenuta in un reparto ai danni di un trenista da poco assunto. Motivo: non aveva alimentato in tempo la linea.

La rappresentanza sindacale si è inalberata con un duro manifesto appeso in portineria: “Stop alla prevaricazione e allo sfruttamento. Togliere operai, ridistribuire lo stesso lavoro su chi resta, e poi aggredire chi non riesce a fare il lavoro, è da vigliacchi!”

Secondo i delegati la stessa nuova organizzazione è in contestazione per carichi impossibili di lavoro: “Gli stessi capiturno hanno criticato tale sistema. Vogliano rispetto per chi lavora e una lotta giusta contro chi sfrutta”.

Intanto ieri è scattato in fabbrica un nuovo allarme Covid: una operaia è stata trovata positiva al virus, sia pure asintomatica. E’ una delle partecipanti ad una festa di matrimonio nel trevigiano. È stata attivata allora la procedura di quarantena anche per i contatti stretti che la signora aveva in essere.

 

(Fonte: Redazione Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport