Tarzo, sospensione acqua potabile fino a questa sera lavori in corso per la condotta di via Rujo

  • Tarzo
  • - 27 Gennaio 2020

A partire dalle 7 di oggi, lunedì 27 gennaio, fino alle 18.30 è stata sospesa l'erogazione di acqua potabile in alcune aree del Comune di Tarzo, per consentire i lavori di inserimento della nuova condotta in via Rujo da parte dell'azienda Alto Trevigiano Servizi.

Nello specifico, le zone interessate dalla sospensione sono la stessa via Rujo, via Roma, la località di Rive di San Pietro, via Condel, via Brunella, via Col de Mar, via Costernol, vicolo Costesella, la località di Collaldrà e strade limitrofe.

Come ha reso noto l'azienda impegnata nei lavori, l'obiettivo è quello di "riattivare al più presto l'erogazione dell'acqua", ma in caso di imprevisti il periodo di sospensione potrebbe prolungarsi anche oltre alle 18.30.

Al momento della riattivazione dell'erogazione, l'acqua potrebbe presentare un intorbidamento con la presenza di aria nelle condutture, pertanto Alto Trevigiano Servizi consiglia di lasciarla scorrere fino alla risoluzione del problema.

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Tarzo, Michele Zuanella riconfermato capogruppo degli alpini. Il sindaco Sacchet: "Una persona che stimo molto"

  • Tarzo
  • - 23 Gennaio 2020

Michele Zuanella è stato riconfermato capogruppo degli alpini di Tarzo per il triennio 2020-2022, in occasione dell'annuale assemblea svoltasi lo scorso 12 gennaio alla presenza delle autorità e del presidente sezionale Francesco Introvigne.

Zuanella, impresario edile di professione, è membro del gruppo alpini da più di vent'anni e nel 2018, dopo circa 12 anni come membro del direttivo, aveva raccolto il testimone dal capogruppo in carica Giovanni Liessi.

Oltre a lui sono stati riconfermati anche Claudio Franceschet nel ruolo di tesoriere e Stefano Zanella in quello di segretario. Il consiglio direttivo, inoltre, è composto da Ivano Bazzo, Valerio Franceschet, Claudio Franceschet, Marco Franceschet, Roberto Casagrande, Mario Liessi, Mario Casagrande, Giorgio Da Paré, Andrea Pagotto, Ugo Da Re e Achille Viezzer.

gruppo alpini tarzo 2

"Michele Zuanella è una persona che stimo molto. - ha dichiarato il sindaco di Tarzo Vincenzo Sacchet - Sempre disponibile per il suo paese, sia come alpino ma anche a livello personale".

"Ha portato avanti, e porterà avanti, il gruppo di Tarzo con molto entusiasmo. - ha proseguito il primo cittadino - Un buon lavoro a lui e a tutto il gruppo che lo circonda".

Lo scorso 12 gennaio è stata, inoltre, per gli alpini l'occasione di presentare le prossime attività dell'annata 2020 appena iniziata, come ad esempio l'organizzazione della Festa degli alberi in collaborazione con le scuole, oltre al lavoro di pulizia e manutenzione dei sentieri comunali.

"L'8 marzo ospiteremo a Tarzo l'assemblea sezionale. - ha annunciato il capogruppo Michele Zuanella - Sicuramente è un fatto positivo questa riconferma e significa che alla gente fa piacere averti nuovamente come capogruppo. Vorrei ringraziare tutto il consiglio per la fiducia e per il lavoro svolto assieme".

(Fonte: Arianna Ceschin © Qdpnews.it).
(Foto: Gruppo Alpini Tarzo).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Tarzo, perde il lavoro e apre una gelateria in Germania. Pascon: “Mi avevano detto che a 46 anni ero vecchio"

  • Tarzo
  • - 20 Gennaio 2020

Da Tarzo arriva una bella storia di grandi sacrifici e impegno che hanno permesso alla famiglia Pascon di rialzarsi dopo un difficile momento come quello della perdita del lavoro.

A condividerla con il Quotidiano del Piave sono proprio il signor Moreno Pascon, la moglie Rosanna Napoli e i figli Davide e Alex che sono in viaggio verso la Germania, dove il prossimo sabato 8 febbraio 2020 inizieranno a lavorare nella loro gelateria.

“Punto Gelato” di Davide e Alex Pascon, locale situato nella città di Schramberg in Germania, è il grande orgoglio di questa bella famiglia di Tarzo che punterà sul gelato “tutto al naturale” che ha già ottenuto importanti riconoscimenti in manifestazioni come l’edizione 2019 della Mostra Internazionale del Gelato Artigianale di Longarone, con il premio per la miglior vetrina e per l’igiene.

“Io farò il gelataio - spiega il signor Moreno Pascon - mentre i miei figli avranno i loro incarichi all’interno del locale. Mia moglie, invece, per il momento lavora ancora in Italia e farà avanti e indietro per un po’. Tutto è iniziato nel 2014 perché nel 2012 avevo perso il lavoro, dovendo quindi essere costretto a rimboccarmi le maniche per trovare una soluzione. Quando sono partito avevo un obiettivo chiaro: aprire una gelateria con la mia famiglia”.

FOTO GELATO 4 copy

“Grazie al sostegno di tutti i miei familiari - prosegue - quest’anno siamo riusciti a realizzare il nostro grande sogno. Siamo supportati dalla ditta “Iceberg” di Suo William e Delys Battiston, specializzata in prodotti per il mondo dei gelati, per me i migliori in questo campo. Siamo molto emozionati per l’apertura dell’8 febbraio e non vediamo l’ora che arrivi quel giorno”.

“Il nostro gelato è tutto al naturale - conclude il gelataio di Tarzo -, dalla frutta alle basi fino ad arrivare al latte fresco. Quest’ultimo, appena disponibile, arriva subito nel mio laboratorio. Il 12 dicembre del 2012, quando sono stato licenziato, mi hanno detto che ero vecchio a 46 anni. Grazie a una conoscenza di mia moglie sono partito per la Germania, ho imparato il mestiere e per sei anni consecutivi ho vinto dei premi per le decorazioni che facevo con i miei gelati. Ho passato dei momenti difficili ma ora è tutto alle spalle e spero di imparare ancora tante cose per migliorarmi. Ringrazio la mia famiglia, le ragazze dei miei figli, Sabina e Angelica, e tutti coloro che mi hanno sempre supportato”.

A giugno, nella gelateria del signor Moreno Pascon, arriveranno anche i famosi ex ciclisti Claudio Chiappucci, Mario Beccia, Johnny Fregonese e Moreno Argentin perché il figlio del signor Moreno, Alex Pascon, correva in bicicletta e la famiglia è molto appassionata di ciclismo.



(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto: per gentile concessione di Moreno Pascon).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

Banca Prealpi SanBiagio: siglato l’innovativo accordo sindacale in seguito al processo di fusione

  • Tarzo
  • - 21 Gennaio 2020

Banca Prealpi SanBiagio ha siglato un importante accordo per l’Istituto e per l’intero Gruppo Cassa Centrale, con la delegazione sindacale del gruppo e le rappresentanze sindacali aziendali Federazione autonoma bancari italiani (Fabi), Federazione italiana reti dei servizi del terziario (First- Cisl), Federazione italiana sindacale lavoratori assicurazione e credito (Fisac-Cgil) e la Uil, credito, esattorie e assicurazioni (Uilca).

L’intesa firmata, esito di un fruttuoso dialogo con le sigle sindacali di riferimento, va a premiare l’impegno prestato fino ad oggi dai dipendenti e rappresenta un ulteriore step nel percorso di sviluppo di Banca Prealpi SanBiagio.

Tra i punti presenti nell’accordo, di particolare rilievo l’erogazione di un significativo premio di fusione una tantum destinato a ciascun dipendente, ad esclusione della Direzione Generale.

"Il premio, che rappresenta un unicum in ambito bancario, vuole essere un importante riconoscimento al lavoro che le donne e gli uomini di Banca Prealpi SanBiagio conducono quotidianamente con passione, energia e grande integrità nei confronti di clienti e colleghi" - ha commentato Girolamo Da Dalto, Direttore Generale dell’Istituto.

Altri temi di rilievo discussi nell’accordo sindacale sono la valorizzazione delle professionalità esistenti in azienda, con grande attenzione alla formazione, l’introduzione di una indennità di mobilità commisurata per i trasferimenti in seguito alla fusione e la ricollocazione nell’area atestina, entro 12 mesi, del personale che quotidianamente da Este raggiunge la sede di Tarzo.

"Siamo certi che l’accordo siglato favorirà ulteriormente lo sviluppo di un clima aziendale positivo e collaborativo e ci auguriamo - afferma Carlo Antiga, Presidente di Banca Prealpi SanBiagio - che tutti i dipendenti della Banca possano sentirsi oggi ancora più parte integrante dell’organizzazione, e in essa realizzare le proprie aspirazioni professionali e personali".

(Fonte: Banca Prealpi SanBiagio).
(Foto: archivio Qdpnews.it).
#Qdpnews.it 

Print Friendly, PDF & Email

Tarzo apre il Carnevale di Marca: grande successo per la prima sfilata dell’anno tra coriandoli e stelle filanti

  • Tarzo
  • - 20 Gennaio 2020

Un tripudio di colori e tante persone in festa per la 38esima sfilata dei carri mascherati di Tarzo che hanno riempito il paese nella giornata di ieri, domenica 19 gennaio 2020, per la gioia di grandi e piccini.

L’evento rientra nel ricco programma della 31esima “Festa della Candelora” e ha visto la sinergia di diverse realtà: Comune di Tarzo, Pro Loco di Tarzo, Comitato Pro Loco Unpli Veneto e Treviso, Consorzio Pro Loco Vallata e Quartier del Piave, Regione Veneto, Provincia di Treviso e associazione “Carnevali di Marca”.

Il Carnevale trevigiano è iniziato proprio nel centro storico di Tarzo e si concluderà sabato 21 marzo a San Vendemiano con il galà di chiusura.

Tutte le sfilate saranno organizzate direttamente dall’associazione “Carnevali di Marca” con il prezioso contributo delle amministrazioni comunali coinvolte e delle Pro Loco, senza dimenticare il grande lavoro della Protezione Civile e delle forze dell’ordine per permettere a tutti di divertirsi in sicurezza.

Grande la soddisfazione del primo cittadino di Tarzo, Vincenzo Sacchet, nel vedere come ogni anno questa festa sia capace di rinnovarsi coinvolgendo gruppi da tutta la provincia di Treviso e portando in piazza famiglie, bambini e tanti giovani e meno giovani con maschere sempre più originali.


Anche il presidente della Pro Loco di Tarzo, Luciano Piaia, non ha nascosto il suo compiacimento per l’ottima riuscita della manifestazione, curata in ogni minimo dettaglio e frutto dell’impegno di tanti volontari che credono nell’importanza di portare avanti queste tradizioni per tenere in vita i piccoli paesi e le frazioni.

Ad aprire la sfilata, che ha visto la presenza di gruppi mascherati da tutta la provincia, l’Asd Movimento Fitness “Express Yourself” di Tarzo con diverse ragazze che hanno proposto delle simpatiche coreografie.

Carnevale è quel periodo dell’anno dove, anche se solo per poco tempo, si abbandonano le classiche “uniformi” e gli atteggiamenti più rigidi e impostati, lasciandosi andare grazie a balli coinvolgenti e travestimenti bizzarri.

L’espressione latina “carnem levare” (eliminare la carne) indicava il banchetto che si teneva l’ultimo giorno di Carnevale, il Martedì Grasso, prima del periodo di astinenza e digiuno dettato dalla Quaresima, in cui non era concesso mangiare carne.

Carnevale vuol dire anche eliminare ciò che ci impedisce di tirar fuori la parte più giocosa e irriverente di ognuno di noi, indossando delle maschere che, forse, sono meno evidenti di quelle che si indossano ogni giorno per ben figurare in società.

Ora l’appuntamento è con i prossimi eventi della 31esima “Festa della Candelora” e con la sfilata del 26 gennaio a Susegana per un Carnevale davvero speciale.


(Fonte: Andrea Berton © Qdpnews.it).
(Foto e video: Qdpnews.it © riproduzione riservata).
#Qdpnews.it

Print Friendly, PDF & Email

// Storie di Sport

Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione anche di "terze parti" per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all'uso dei cookies.